Ultimate SEO Dictionary: 180+ SEO Terms and Expressions

Ammettiamolo, con il 93% delle esperienze online che iniziano con un motore di ricerca, è necessario familiarizzare con queste piattaforme. Per questo è importante capire come funzionano i motori di ricerca e padroneggiare i diversi processi che ti permetteranno di posizionarti correttamente nei loro risultati. Tutte queste pratiche sono chiamate SEO per l’ottimizzazione dei motori di ricerca. È una disciplina molto ampia con un vocabolario molto ricco e vasto. Infatti, che vi piaccia o no, se la vostra ambizione è quella di aumentare la visibilità del vostro sito web, vi troverete inevitabilmente di fronte all’utilizzo della SEO che vi porterà regolarmente a confrontarvi con termini a volte di difficile comprensione, soprattutto se sei nuovo nel campo. Per questo motivo ho creato questo glossario che include definizioni e spiegazioni delle parole e delle espressioni che vengono utilizzate nell’ambito della SEO. Nella misura in cui la SEO è un campo praticato a livello internazionale, troverai regolarmente termini in inglese che oggi sono unanimi, quindi li abbiamo mantenuti come tali.

Dictionnaire SEO

Naviga più facilmente in questo dizionario SEO cliccando sulla prima lettera della parola di cui desideri trovare la definizione:

A

Above the Fold

Above the fold definition

Above the Fold è un termine inglese il cui diretto equivalente non esiste in francese e che designa Letteralmente “Above the fold”. In effetti, è il contenuto che appare automaticamente su un sito Web prima che l’utente scorri verso il basso.

Di solito include l’ menu di navigazione e la Slider. A questo livello, tieni presente che Google ha creato l’algoritmo di layout della pagina nel 2012 in modo che i siti con troppi annunci in questo spazio siano referenziati meno bene.

manuale

Actions manuelles

Un’azione manuale è una sanzione imposta a un sito Web quando non soddisfa Google linee guida sulla qualità diDi solito è determinato dal team di Google e provoca il declassamento o addirittura la rimozione delle pagine del sito Web dai risultati di ricerca.

Potrebbe verificarsi un’azione manuale in presenza

  • di: spam generato dall’utente;
  • Collegamenti artificiali al tuo sito;
  • Collegamenti artificiali sul tuo sito;
  • Tecniche di occultamento o reindirizzamenti ingannevoli;
  • Host gratuiti associati allo spam;
  • markup strutturato contenente spam;
  • Spam aggressivo;
  • Immagini nascoste: Cloaking;
  • Etc…

Per sapere se sei oggetto di un’azione manuale, Google indica “ ti avvisiamo nel rapporto sulle azioni manuali e nel centro messaggi di Search Console ”. È quindi molto importante configurare l’ account Google Search Console del tuo sito web in modo da non perdere di essere informato di una possibile azione manuale.

Pagine mobili accelerate o AMP

AMP pour Twaino
AMP

Accelerated Mobile Pages o AMP è un progetto open source lanciato da Google nel febbraio 2016. Il suo scopo è migliorare le prestazioni delle pagine web per dispositivi mobili.

Questa tecnologia è già utilizzata da un gran numero di siti tra cui:

  • ABC;
  • CNN;
  • Fox News;
  • Il parigino;
  • Il Washington Post;
  • Ecc

. Infatti, il senior product manager del Washington Post, David Merrell, afferma: ” Ci impegniamo a velocizzare le cose in tutte le aree. Se il nostro sito impiega molto tempo a caricarsi, non importa quanto sia buono il nostro giornalismo, alcune persone lasceranno la pagina prima di vedere cosa c’è dentro. “.

Sarebbe quindi una buona idea per te esaminare anche l’uso di AMP per il tuo sito web. E se hai un sito web su wordpress, ti mostrerò come passare ad AMP in un prossimo articolo.

AJAX

Ajax

JavaScript e XML asincroni o in francese JavaScript e XML asincroni, è un tipo di programmazione che consente a una pagina Web di inviare e ricevere dati da un server per modificare dinamicamente questa pagina senza ricaricarla.

Algoritmo

In SEO, un algoritmo è un complesso programma per computer che i motori di ricerca utilizzano per recuperare i dati al fine di fornire risultati per una determinata query.

Va notato che i motori di ricerca non utilizzano un unico algoritmo, ma un insieme di algoritmi. Ciò consente loro di fornire pagine Web classificate in base a una serie di fattori tramite una pagina dei risultati.

Modifica

dell’algoritmo I motori di ricerca cambiano costantemente i loro algoritmi per migliorarli. Mentre alcuni cambiamenti passano completamente inosservati, altri designati come “principali” hanno un impatto importante. La modifica dell’algoritmo è disponibile in tre forme:

  • Nuovo algoritmo o nuovo algoritmo : designa l’aggiunta di un nuovo algoritmo da parte del motore di ricerca per migliorare la qualità della ricerca. A livello di Google abbiamo ad esempio: Panda e Google Penguin.
  • Algoritmo Aggiornamento o aggiornamento dell’algoritmo : designa la modifica di determinati segnali a livello di un algoritmo esistente, che ha un impatto significativo sul riferimento. Ad esempio, l’ aggiornamento Panda ha interessato il 12% di tutte le query in inglese ;
  • Aggiornamento dell’algoritmo o aggiornamento dell’algoritmo : questa è la riesecuzione di un algoritmo esistente con piccole modifiche che non hanno quasi alcun impatto. Considerando la stessa fonte, solo dall’1% al 2% di tutte le query in inglese sono state interessate. 

/ Tag alternativo / Attributo testo

Alt text alt tag text attribute

Questo è un nome abbreviato per “Testo alternativo” che designa una descrizione di immagini per i motori di ricerca. In effetti, i motori di ricerca, in particolare Google, non sono ancora in grado di comprendere il contenuto delle immagini. Tuttavia, possono leggere i tag “Testo alternativo” per visualizzare immagini rilevanti nei risultati.

La prossima volta che aggiungi immagini ai tuoi articoli, considera l’aggiunta di tag “Testo alternativo”.

Analytics

Google Analytics

Si tratta di un software che ti permette di analizzare facilmente il tuo sito web raccogliendo informazioni preziose, con l’obiettivo di agire per migliorare le tue prestazioni.

Tra i potenti strumenti di questa categoria c’è Google Analytics che fornisce informazioni rilevanti in tempo reale.

Link Anchor o Anchor Text

Ancre de lien ou texte ancre

Secondo definitions-seo, “ Un link anchor è il contenuto testuale del link, che per impostazione predefinita apparirà blu e sottolineato in un browser web. Viene anche chiamato Anchor text e molto spesso indica di cosa tratta la pagina remota. è

L’uso del link anchor è una pratica molto comune, ma tieni presente cheimportante definirlo bene in modo che sia naturale e ben interpretato dai motori di ricerca.

Ad esempio, “definitions-seo” è l’ancora che ti porterà direttamente alla pagina web con la definizione dell’ancora del collegamento.

Consenti

Allow dans fichier robottxt

I motori di ricerca ti consentono di controllare l’indicizzazione del tuo sito web. Pertanto, puoi autorizzare o vietare l’indicizzazione del tuo sito Web o delle pagine del tuo sito Web da parte dei robot dei motori di ricerca.

Pertanto, “Consenti” è la direttiva utilizzata nel “ robots.txt ” per autorizzare l’esplorazione del tuo sito web, a differenza di “Disallow” che lo vieta.

Ottimizzazione App Store o ASO Ottimizzazione

App store optimisation

App Store o l’acronimo ASO designa tutte le tecniche messe in atto con l’obiettivo di migliorare la referenziazione di un’applicazione sui negozi mobili di Internet. Questi includono, ad esempio, il Google PlayStore per il sistema Android e l’Apple App Store.

Infatti, l’Apple App Store ha 2,2 milioni di app scaricabili, mentre il Google Play Store ha 2,8 milioni di app disponibili. Tenendo conto di queste statistiche, non c’è dubbio che è essenziale disporre di una buona strategia per rendere visibile e popolare la tua applicazione.

Per fare ciò, è necessario utilizzare l’ASO i cui principi differiscono da quelli della SEO classica. Ecco alcuni criteri secondo thetool.io:

Autorità o Autorità

In termini di SEO, l’autorità si riferisce alla fiducia. Quando gli utenti di Internet trovano informazioni rilevanti per la loro ricerca, il tuo sito Web, viene accreditata la loro fiducia. Il tuo sito web può anche acquisire autorità se altri siti web parlano di te.

Siti di autorità o Sito di autorità

Autorite de site ou domain authority
Autorite de page ou domain authority

Un sito di autorità è un sito Web di qualità che sarà considerato molto affidabile. Quando un sito Web riceve molti backlink, di solito indica che il suo contenuto è di alta qualità e che i lettori si fidano già di te.

Tuttavia, tieni presente che la creazione di un sito di autorità lo farà prenditi del tempo per costruire. In effetti, uno degli obiettivi sarà ottenere collegamenti in entrata da altri siti di autorità. Più autorità ha il tuo sito, più è probabile che Google ti favorisca nelle sue classifiche.

Un tipico esempio di sito di autorità è quello di Neil Patel.

Completamento automatico o suggerimento

Autocompletion ou completion automatique

[fusion_menu_anchor name=”B” class=””][/fusion_menu_anchor]

automatico [fusion_menu_anchor name=”B” class=””][/fusion_menu_anchor]

Questa è una funzione che consente ai motori di ricerca di suggerire automaticamente le query durante la digitazione dell’intento di ricerca da parte dell’utente Internet. In altre parole, questa opzione limita il numero di parole o caratteri che devi inserire proponendo un’aggiunta che potrebbe essere adatta per il resto della tua richiesta.

Questa funzionalità è resa possibile da Google Suggest lanciato nel 2004 e Google Instant lanciato nel 2010. 

B

Baidu

Baidu

Fondato nel gennaio 2000 da Robin Li ed Eric Xu, Baidu è il motore di ricerca più popolare in Cina con una quota del 66,2% contro il 14,4% di Google.

Backlink o backlink

Backlink ou lien de retour

Secondo le definizioni-seo : “ Un backlink è un collegamento ipertestuale in entrata da un altro sito web. Se una pagina A fa un link verso una pagina B (su un altro sito), diciamo che A è un backlink di B o che B ottiene un backlink da A. »

I motori di ricerca, in particolare Google, considerano il backlink un criterio nella referenziazione di siti web. Detto questo, l’obiettivo non è avere molti backlink da vari siti, ma garantire che siano di alta qualità e provengano da siti Web pertinenti. Per tenere traccia dei tuoi backlink, uno strumento come Google Search Console può aiutarti ad avere un elenco di questi link e da dove provengono.

Tag canonico o URL canonico

Balise canonical

Progettato da Google, Bing e Yahoo nel 2009, il tag canonico consente di evitare in qualche modo il problema della duplicazione dei contenuti o dei contenuti duplicati in francese. In effetti, questo indica che una pagina web ha lo stesso contenuto di un’altra pagina web.

Per questo, questo tag include il link della pagina originale che si chiama canonico e si trova nella forma . 

Tieni presente che è molto importante utilizzare il tag canonico poiché Google ritiene che: ” Se non dici esplicitamente a Google quale URL è canonico, Google sceglierà per te la pagina canonica o considererà tutte le pagine simili uguali: ciò potrebbe portare a comportamenti indesiderati…. “. Questo può avere un impatto negativo sulla tua SEO.

Inoltre, l’uso dei tag canonici consente, tra le altre cose, di:

  • Gestire i contenuti sindacati;
  • Definisci l’URL che desideri venga visualizzato nei risultati di ricerca;
  • Indicatori di collegamento di gruppo per pagine simili o duplicate;
  • Semplificare il tracciamento delle statistiche per un singolo prodotto/argomento;
  • Etc…

I tag di dati strutturati o Rich Snippet I

Rich snippet

tag di dati strutturati, chiamati anche Rich Snippet in inglese, consentono ai motori di ricerca di comprendere meglio il contenuto di una pagina Web e di analizzarlo molto più facilmente.

Si tratta infatti di tag semantici aggiunti al codice HTML di una pagina web al fine di fornire informazioni aggiuntive sul contenuto della pagina in questione. Questo a volte consente ai motori di ricerca di aggiungere ulteriori informazioni ai loro risultati di ricerca.Come Google , “si basa su dati strutturati trovati sul web per comprendere il contenuto della pagina, nonché per raccogliere informazioni sul web e sul mondo in generale. e ” Ricerca Google utilizza anche dati strutturati per fornire funzioni speciali nei risultati di ricerca e nelle ottimizzazioni. “.

Si tratta quindi di un elemento molto importante che vi invito a inserire nella vostra strategia SEO.

impaginazione

Come la maggior parte degli altri tag, questi aiutano i crawler dei motori di ricerca a indicizzare meglio il contenuto delle pagine Web indicando che il contenuto è diviso in diverse parti impaginate a cui è possibile accedere con molti clic.

Questo concetto è stato introdotto da Google a settembre 2011 e consente, ad esempio, di ottimizzare l’indicizzazione delle pagine di un ampio elenco di prodotti.

Prendiamo l’esempio illustrato da Google : supponiamo di avere 4 parti corrispondenti ai seguenti URL:

http://www.example.com/article?story=abc&page=1

http://www.example.com/article? story= abc&page=2

http://www.example.com/article?story=abc&page=3

http://www.example.com/article?story=abc&page=4

Il primo URL avrà nella parte Head del codice sorgente un tag “rel=”next” che indica l’URL della pagina successiva:

Il secondo URL avrà un tag “rel=prev” con l’URL della pagina precedente e un tag “rel=next” con l’URL della pagina successiva :

E così via fino al quarto (e ultimo) URL che avrà un tag “rel=prev” con l’URL della pagina precedente:

Per approfondire l’argomento, puoi consultare questo articolo di webrankinfoTag

Offerto

Balise hreflang

da Google dal 2011, i tag Hreflang vengono utilizzati per indicare la lingua della pagina e il paese di destinazione a cui è destinata la pagina. Questo tag può aiutarti in particolare se il contenuto u delle tue pagine sono tradotte in diverse lingue.

Tuttavia, Google afferma che: “ Anche se scegli di non utilizzare questa funzione, Google potrebbe rilevare versioni in diverse lingue della tua pagina. Tuttavia, di solito è meglio dirci esplicitamente quali pagine sono specifiche per le lingue o le regioni che copri. Tornando

all’esempio dell’abbondanza i tag avranno questo aspetto:

Per 4 siti web destinati a diverse lingue e/o paesi:

http://www.example.com/: home page generale in spagnolo.

http://es-es.example.com/: home page in spagnolo, per la Spagna.

http://es-mx.example.com/: home page in spagnolo, per il Messico.

http://en.example.com/: home page in inglese.

I seguenti tag possono quindi essere integrati rispettivamente in ciascun sito: 

. »

Meta tag

Secondo definitions-seo, un meta tag è: ” un tag HTML che si trova nella parte HEAD del codice sorgente di una pagina e che fornisce metadati al browser, ovvero informazioni sulla pagina in questione. I meta tag sono normalmente invisibili nel browser dell’utente .

I meta tag di solito hanno questo aspetto:. Inoltre, ha diversi tipi di meta tag tra cui:

  • Il meta tag descrizione;
  • Il tag meta robots
  • Etc…

Nota che Google non accetta tutti i meta tag e se vuoi familiarizzare con questo tipo di tag, questo articolo di Google ti permetterà di sapere quali sono accettati.

Meta tag Descrizione

Balise metadescription

Si tratta di un meta tag molto importante che fornisce un riepilogo del contenuto di una pagina Web ai motori di ricerca in modo che possano visualizzarlo nei risultati di ricerca.

Sebbene non sia un criterio per essere classificati meglio, migliora la percentuale di clic nel caso in cui sia sufficientemente accattivante.

Si presenta sotto forma di e include circa 155 caratteri al massimo con Google.

Tuttavia, l’azienda afferma nel suo articolo di aiuto per la creazione di titoli ed estratti di qualità che: ” Non c’è limite alla lunghezza delle meta descrizioni, ma gli estratti dei risultati di ricerca vengono troncati a seconda della necessità, di solito per adattarsi alla larghezza del dispositivo. “. 

Meta Robots

Questo meta tag viene utilizzato per dare indicazioni ai robot dei motori di ricerca riguardo alla considerazione di una pagina web. Ad esempio, indica a questi ultimi se devono indicizzare o meno una pagina.

Di solito prende la forma: e puoi scoprire come usarlo bene su questa contentking. Successivamente, puoi anche scoprire l’impatto di questo tag nei risultati di ricerca di Google.

Meta Keywords

Si tratta di un tag utilizzato per indicare ai motori di ricerca le parole chiave che descrivono il contenuto di una pagina web. Ma come promemoria, Google ha affermato che non tiene conto del tag meta keywords, quindi questo tag è stato deprecato.

titolo

Balise title

Il tag del titolo corrisponde al titolo di una pagina web e viene solitamente presentato nei risultati dei motori di ricerca e nella barra del titolo del browser. Questo layout lo rende uno dei tag più importanti in termini di referenziazione naturale e ti invito a ottimizzare correttamente i tag title per migliorare il tuo posizionamento nei risultati dei motori di ricerca.

Si presenta nella forma con un limite di 512 pixel, o circa 55 caratteri. Le linee guida di Google possono anche aiutarti a ottimizzare in modo significativo i tag del titolo.

Bing

Bing

Lanciato nel giugno 2009, Bing è il terzo motore di ricerca nell’aprile 2019, dopo Google e Yahoo, con una quota di mercato globale del 3,13%. Questo motore di ricerca è stato progettato e lanciato da Microsoft e sostituisce Live Search precedentemente Microsoft Live Search e MSN Search.

Bingbot

Tutti i motori di ricerca hanno robot che consentono loro di eseguire la scansione del Web per indicizzare le pagine Web, Bingbot è il nome del robot dei motori di ricerca di Microsoft, Bing.  

Black Box

In inglese Black Box, Black Box è un complesso programma per computer i cui input e output possono essere osservati, ma il cui processo interno non è accessibile a causa della sua natura confidenziale. Ad esempio, l’algoritmo di Google è una scatola nera poiché possiamo comprendere solo le richieste (input) e i risultati (output) senza sapere come funziona l’algoritmo.

Black Hat

Black hat SEO

Google, il motore di ricerca più popolare al mondo, ha stabilito delle linee guida per i webmaster che devono seguire. Tuttavia, alcuni SEO non seguono queste raccomandazioni utilizzando pratiche illecite per manipolare l’algoritmo del motore di ricerca per posizionarsi più in alto nei risultati.

Google indica che queste pratiche sono: “ suscettibili di portare all’applicazione di un’azione manuale a causa di spam, una sanzione di tipo algoritmico o la rimozione permanente del sito in questione dall’indice di Google. “.

I SEO che non rispettano le regole imposte da Google sono detti Black Hat SEO e coloro che seguono scrupolosamente le raccomandazioni sono White Hat SEO. Se desideri avere maggiori informazioni sull’argomento, questa risorsa seo ti sarà di grande utilità.

Blog

Blog-image

Un blog, o talvolta blogue in francese, è un tipo di sito web o parte di un sito web dedicato alla pubblicazione periodica di contenuti ordinati dal più recente al meno recente.

Gli argomenti trattati possono riflettere interessi personali o aziendali e possono anche essere scritti da una o più persone.

In origine, i blog erano chiamati “Web log” o “Weblog”. Ma poiché i file di registro di un server erano anche chiamati “web log”, si creava confusione ed è stata creata l’abbreviazione “blog”, diventando il termine più popolare.      

Avere un blog ed essere coerenti nella creazione di contenuti è una pratica molto rilevante in termini di SEO. In effetti,  HubSpo riporta che ” 55% dei marketer afferma che il blog è la loro massima priorità “. È quindi una tattica molto efficace se la usi correttamente.

Frequenza di rimbalzo o Frequenza di rimbalzo

Taux de rebond

La frequenza di rimbalzo o in francese la frequenza di rimbalzo, è la percentuale di visitatori di un sito Web che escono senza aver visitato un’altra pagina oltre a quella che hanno consultato. Questo tasso varia in base a diversi fattori, tra cui:

  • contenuto di scarsa qualità;
  • Un layout soffocante;
  • Una pagina che ha impiegato troppo tempo per essere caricata;
  • Una mancanza di invito all’azione;
  • Insoddisfazione dei visitatori a causa di un targeting scadente;
  • Etc…

Generalmente, c’è un rimbalzo quando il visitatore ha:

  • Digitato un nuovo URL;
  • cliccato su un link esterno;
  • Chiusa la scheda o la finestra;
  • Fare clic su “Indietro” nel browser e uscire dal sito;
  • Ecc…

Tuttavia, può anche significare che gli utenti hanno trovato immediatamente ciò che stavano cercando. Se il tuo sito web viene utilizzato, ad esempio, per fornire il tempo, i visitatori non dovranno andare oltre nella loro ricerca.

Hubspot offre alcuni suggerimenti interessanti per analizzare e limitare la frequenza di rimbalzo.

Crawl budget o crawl budget in inglese

Budget Crawl

Secondo le definizioni-seo, il crawl budget rappresenta: ” i limiti in termini di numero di pagine che Googlebot (il robot di Google) eseguirà la scansione di un sito Web, tenendo conto di diversi criteri: dimensione del sito, scansione velocità, frequenza di aggiornamento, qualità dei contenuti e numero di clic. ”.[fusion_menu_anchor name=”C” class=””][/fusion_menu_anchor]

Tuttavia, Google afferma in un post che ” se un sito ha meno di qualche migliaio di URL, verrà scansionato correttamente per la maggior parte del tempo “. Questo indica che non devi preoccuparti se hai un sito web con poche pagine, ma è sempre utile pensare a ottimizzare il tuo crawl budget per migliorare l’indicizzazione delle tue pagine. 

C

Memorizza Google nella cache

Cache Google 2
Cache Google

Questa è la versione di una pagina web che il motore di ricerca possiede e mostra nei suoi risultati. Questa versione non è necessariamente quella disponibile in un determinato momento sulla pagina web.

Google infatti cerca di avere la versione più recente possibile delle varie pagine che indicizza grazie al suo robot. Ma fintanto che quest’ultimo non torna su una pagina web per scansionarla nuovamente, può succedere, soprattutto se la pagina è stata modificata, che questa pagina sia diversa da quella nota a Google.

Esistono diverse soluzioni per guardare la Google Cache delle tue pagine web e questo post di Google ti consentirà di farlo.   

Caffeine

Lanciato nel 2010 da Google, Caffeine è un programma che ha rinnovato il vecchio sistema di indicizzazione dei motori di ricerca con una nuova struttura, più robusta e veloce. Questo rinnovamento mirava adessere in sintonia con l’evoluzione del web in quel momento e quindi a soddisfare le esigenze del web.

Camel Case

Camel Case o letteralmente cassa del cammello in francese, è una pratica di scrivere un’espressione mettendo in maiuscolo l’iniziale di ogni termine che la compone. In SEO, questa pratica mira a rendere i titoli delle pagine web più visibili nei risultati dei motori di ricerca.

MasterCard, PlayStation o QuickTime sono esempi quando si parla di Camel Case.

Cloaking

Si tratta di una violazione delle linee guida di Google per visualizzare contenuti o URL diversi a persone e motori di ricerca. In SEO, questa pratica consente di inviare una determinata pagina a un visitatore umano mentre ne invia un’altra al motore di ricerca.

L’obiettivo è sempre quello di essere meglio classificato nei risultati dei motori di ricerca. Il cloaking è disponibile in diverse tecniche tra cui:

  • Cloaking basato sullo user-agent;
  • Cloaking “IP Delivery” basato sull’indirizzo IP; 
  • Cloaking tramite Javascript, Flash o Dhtml;
  • Cloaking di testo o blocco invisibile;
  • Etc…  

Clustering

Secondo le definizioni-seo : “ Il clustering, nel campo del reperimento delle informazioni, designa soprattutto due cose: da un lato, il fatto che i motori organizzino un sito o una pagina web in “cluster” Diversi (temi ): sport, politica, e-commerce, ecc. E dall’altro, il fatto di limitare nelle proprie SERP il numero di link per lo stesso sito web. “.

Questa definizione indica quindi che il termine Clustering può essere utilizzato per designare due diverse procedure a livello di motori di ricerca. La prima riguarda la categorizzazione di una pagina web, un sito web… in un tema specifico. Ciò implica che una pagina può essere suddivisa in più cluster.

La seconda procedura riguarda la limitazione del numero di link per sito web nei risultati di ricerca. In effetti, Google applica già la sua politica sulla diversità nei risultati di ricerca limitando il numero di collegamenti per sito Web a soli due. Tuttavia, questo numero può variare a seconda delle richieste.     

Bozzolo semantico

Ispirato al silo, il bozzolo semantico è stato introdotto da Laurent Bourrelly e si basa su un’analisi semantica dei bisogni del visitatore al fine di progettare un’architettura del sito web pertinente. Questo è un misto di rete interna e ottimizzazione dei contenuti. 

In termini pratici, il bozzolo semantico consente di spingere una pagina target attraverso altre pagine di livello inferiore con un relativo sistema di netlinking interno. Il bozzolo semantico ha un impatto positivo sulla referenziazione naturale e sarebbe saggio interessarsi a questa tecnica per creare il proprio bozzolo semantico.     

SEO Contest

Come suggerisce il nome, questa è una competizione che coinvolge i SEO che devono posizionarsi su un’espressione definita, e questo, in un determinato periodo. Il referrer che arriva primo al termine della durata concordata vince il concorso. Le regole possono variare e talvolta sono molto rigide. Questo è ad esempio il concorso Nextlevel del 2019 basato sulla parola chiave “telefono pieghevole”.

Content Spinning Content Spinning

Content spinning

o spinning è una pratica che mira, in modo tecnico, a creare testi da un testo originale utilizzando un software. In effetti, il content spinning viene utilizzato in SEO perché consente di creare rapidamente contenuti ed evitare problemi di duplicazione dei contenuti attraverso l’uso di parole ed espressioni che sono in qualche modo sinonimi.

Prendendo l’esempio di redacteur.com, abbiamo:

Il testo “ Questa vettura è la più veloce e la più comoda sul mercato. Inoltre, il suo prezzo sfida tutta la concorrenza. {

Che diventa con il software di rotazione: ” Questa macchina|Questa berlina} è la {più veloce|potente|efficiente} e la più {comoda|lussuosa} {sul mercato|della sua categoria}. Inoltre, il suo prezzo {sfida tutta la concorrenza|è molto accessibile|è molto ragionevole}. “.

Da lì, possiamo avere frasi come:

Questa berlina è la più efficiente e la più comoda della sua categoria. Inoltre, il suo prezzo è molto conveniente.

la più potente e la più lussuosa della sua categoria. Inoltre, il suo prezzo sfida ogni concorrenza.metodo

sembra quindi molto economico in termini di tempo, ma Google considera il content sipinning come spam, che potrebbe quindi danneggiare la tua SEO se non sai usare bene questa pratica.

Crawl

Crawl si riferisce all’azione dei robot dei motori di ricerca di esplorare un sito Web al fine di trovare tutte le pagine del sito. Questa azione viene svolta grazie ai link offerti in queste diverse pagine e dipende da diversi fattori come indicato da Google : ” I nostri programmi informatici determinano i siti da esplorare, la frequenza con cui deve essere effettuata l’esplorazione, nonché il numero di pagine da esplorare per ogni sito ”. [fusion_menu_anchor name=”D” class=””][/fusion_menu_anchor]

Crawler o robot

Un robot è un programma utilizzato dai motori di ricerca per raccogliere dati da Internet. Quando un crawler visita un sito Web, seleziona tutto il contenuto del sito Web e lo archivia in un database. Memorizza anche tutti i link esterni ed interni del sito web e li visiterà in un secondo momento, così si sposta da un sito web all’altro. 

D

Datacenter o datacenter

In SEO, un datacenter è un luogo riservato esclusivamente all’archiviazione dell’infrastruttura e dell’indice dei motori di ricerca, che gli consentono di erogare i propri servizi. Google nel frattempo aveva 34 datacenter sparsi in tutto il mondo nel 2008.

L’azienda americana fornisce maggioriinformazioni sui suoi datacenter rivelando alcuni indirizzi e la loro descrizione con immagini.

Richiesta di riconsiderazione

Quando un sito Web presenta un’azione manuale o problemi di sicurezza, la richiesta di riconsiderazione o considerazione è un passaggio per porre fine alla sanzione o al problema di sicurezza. Il sito, infatti, inoltra tale richiesta al Search Quality Team di Google dopo aver corretto gli errori e le colpe rilevate dall’azienda.

Questa richiesta viene formulata sotto forma di modulo da compilare e la squadra giudica se le correzioni apportate sono sufficienti o meno. Nel caso in cui siano state eseguite correttamente, il problema viene risolto o la penale viene annullata. In caso contrario, devi rifare le correzioni e presentare un’altra richiesta di riconsiderazione.

Il processo di riconsiderazione è generalmente lungo poiché una richiesta può richiedere da 1 a 3 settimane prima di avere una risposta, il che significa che è saggio non essere soggetto a sanzioni.

chiave

Densite de mot cle

La densità delle parole chiave si riferisce al rapporto tra il numero di occorrenze di una parola e il numero totale di parole nel testo. In effetti, l’uso delle parole chiave è una pratica molto importante nella SEO emersa negli anni 2000. Consiste nel ripetere le parole chiave un certo numero di volte al fine di essere meglio posizionati nei risultati dei motori di ricerca.

Detto questo, anche se una ripetizione di determinate parole chiave può consentire al motore di ricerca di comprendere il tema del contenuto, lavorare sulla densità delle parole chiave sembra non essere molto efficace secondo Matt Cutts.

Se vuoi testare la densità delle tue parole chiave puoi usare il nostro contatore di parole.

Disconoscimento dei link

Desaveu de lien

Quando ritieni che alcuni link in entrata al tuo sito web siano ”tossici” o provengano da siti web che non rispettano le linee guida di Google, puoi dire al motore di ricerca di non considerare più questi link nelle sue analisi.

Infatti, il tuo sito web può essere penalizzato se Google ritiene che riceva troppi link artificiali in entrata. È quindi nel tuo interesse sconfessare questi link per non essere penalizzato.

Tuttavia, è necessario prestare attenzione poiché Google considera questa ” una funzionalità avanzata che dovrebbe essere utilizzata con cautela. Se utilizzata in modo errato, questa funzione potrebbe influire negativamente sul posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca di Google. “.  

È quindi necessario comprendere tutte le problematiche relative al disconoscimento dei link ed eseguirlo correttamente.

De-indicizzazione La de-indicizzazione

Desindexation

è una pratica SEO che consiste nell’indicare ai motori di ricerca i contenuti che non devono essere considerati. Può trattarsi di contenuti di bassa qualità o contenuti che desideri mantenere privati ​​in modo che non vengano visualizzati nei risultati dei motori di ricerca. Distinguiamo ad esempio:

  • Pagine con contenuto duplicato;
  • Le pagine risultanti dall’importazione di un tema demo;
  • Pagine che offrono contenuti spinti;
  • Pagine interne dei risultati del motore;
  • Etc…

La de-indicizzazione consente quindi di ordinare e offrire agli utenti di Internet i contenuti più qualitativi. Per dei-indicizzare, hai diverse opzioni tra cui:

Disallow

Disallow

Disallow è una direttiva che dice ai robot dei motori di ricerca di non esplorare una pagina o un sito web. In altre parole, puoi usarlo per impedire a Googlebot di accedere a determinate aree del tuo sito web.

La direttiva Disallow è configurata nel robots.txt con la seguente sintassi:

Disallow: [percorso], con il [percorso] come inizio dell’URL della pagina da non scansionare. Prendendo l’esempio delle definizioni-seo, abbiamo:

Per un sito di tipo https://www.example.com/ :

Non consentire:

nessuna restrizione. Accesso libero.

Non consentire: /

L’esplorazione del sito è completamente vietata.

Non consentire: blog

Nessuna pagina il cui URL inizia con “blog” verrà sottoposta a scansione (esempio: https://www.example.com/blog o https://www.example.com/blog/example.php).

Non consentire: /*.pdf

Non verrà esplorato alcun documento il cui URL contiene “.pdf” (esempio: https://www.example.com/contract.pdf o https://www.example.com/blog/document .pdf o https://www.example.com/blog/document.pdf?langue=fr).

Tuttavia, si noti che questa direttiva non impedisce l’indicizzazione delle pagine Web, che induce i messaggi Nessuna informazione è disponibile per questa pagina che appaiono nei risultati di ricerca.

Dofollow

Do follow

Un link dofollow è un normale link che indirizza a una pagina web indicando che è utile e che dovrebbe essere presa in considerazione, il che ne aumenta il valore agli occhi dei motori di ricerca. Questo è l’opposto di nofollow che dice ai motori di ricerca di ignorare il collegamento.

Dofollow viene utilizzato quando:

  • Il sito Web è legittimo e affidabile;
  • Il sito è utile per i tuoi lettori;
  • Il sito web fornisce informazioni accurate;
  • Il sito web è rilevante per i tuoi contenuti;
  • Etc…

In effetti, il dofollow indica che non c’è alcuna restrizione con il nofollow, quindi è il classico link come: Testo di collegamento.

Se utilizzato in un meta tag robots, questo attributo indica ai motori di ricerca di considerare tutti i link che escono dalla pagina e di solito ha la forma: o.

Per approfondire l’argomento, puoi consultare seopressor, che racconta di più sull’argomento.

DuckDuckGo

Duck Duck Go

Lanciato nel 2008 negli Stati Uniti, DuckDuckGo è un metamotore di ricerca che trae i suoi dati da diversi motori di ricerca generali come Google, Yahoo, Bing, ecc. La sua filosofia secondo Wikipedia è: ” preservare la privacy e non memorizzare alcuna informazione personale sugli utenti (indirizzi IP e tracce digitali come la firma del browser). “. Quindi puoi usarlo se vuoi che i tuoi dati siano protetti.

Inoltre, DuckDuckGo offre una funzione che ti consente di specificare la fonte delle informazioni. Queste sono le scorciatoie:

  • !wfr per Wikipedia;
  • !g;
  • Etc…   

Contenuto duplicato o contenuto duplicato

Chiamato anche contenuto duplicato, questo è un concetto particolarmente importante in termini di SEO.  Google afferma: ” Contenuto duplicato generalmente significa grandi blocchi di contenuto, appartenenti allo stesso dominio o distribuiti su più domini, identici o sostanzialmente simili.“.

Sebbene i contenuti duplicati in genere non generino una sanzione diretta da parte di Google, la SEO o la visibilità della tua pagina potrebbero risentirne. Google intende infatti offrire agli utenti informazioni separate per essere il più complete possibile. Per questo si sforza di non offrire contenuti identici privilegiando la versione originale a scapito delle versioni duplicate.

Ma nel caso in cui Google ritenga che stai utilizzando il contenuto duplicato per manipolare le classifiche nei suoi motori, il tuo sito Web potrebbe essere ” rimosso definitivamente dall’indice di Google, nel qual caso non verrà più visualizzato nei risultati di ricerca”. “. La stessa risorsa di Google ti dice alcune best practice da seguire per risolvere il problema dei contenuti duplicati.

DUST

DUST o URL duplicato Stesso testo è un altro aspetto del contenuto duplicato e si verifica quando è possibile accedere a una singola pagina con un unico codice sorgente tramite collegamenti diversi. In questa misura, i motori di ricerca potrebbero ritenere che si tratti di più pagine e considerarlo un contenuto duplicato.   

Ad esempio per la pagina: https://www.example.com/, potrebbero esserci questi URL che puntano ad essa:

In questo esempio, abbiamo un totale di 4 URL diversi per la stessa pagina e poiché Google si basa sugli URL per identificare le pagine, li considera 4 pagine diverse. Da lì, poiché il contenuto non differisce, rileverà contenuti duplicati sul tuo sito Web, che potrebbero penalizzarti. Per questo, puoi usare il tag canonico.  

E

Exact Match Domain

Per essere meglio referenziati nei motori di ricerca, i SEO utilizzano diversi metodi tra cui quello di includere nel nome del dominio parole chiave che rappresentano il tema principale del sito web. Il nome di dominio risultante è Exact Match Domain o più semplicemente EMD.[fusion_menu_anchor name=”E” class=””][/fusion_menu_anchor]

Ad esempio, distinguiamo formation-redaction-web.com o restaurant-lyon.fr/ like EMD.

Sebbene questa pratica sembri essere molto vantaggiosa, dal 2010 Google ha ridotto l’influenza degli EMD sulle sue classifiche. Tuttavia, non dovresti privartene e assicurarti di definire correttamente il tuo dominio a corrispondenza esatta.

F

Preferiti o segnalibro

I preferiti o segnalibro in inglese, è un buon segno che indica che un utente ha salvato il tuo sito web o un link al tuo sito nel suo browser per tornare presto in un modo molto più veloce. Significa che gli è piaciuto il contenuto di questo link e vorrebbe usarlo in seguito.

Frammento in primo piano

Featured snippet

Conosciuto anche come “Posizione 0” osecondo Google, il frammento in primo piano è una funzione che consente a Google di visualizzare una risposta diretta a una query senza richiedere all’utente di fare clic su un collegamento. Questa è una breve panoramica che Google di solito mostra quando ritiene che la risposta sia pertinente, l’utente può quindi fare clic sul collegamento per ottenere molte più informazioni.

I frammenti in primo piano hanno la forma di una casella di testo situata sopra i risultati e talvolta sono accompagnati da un’immagine, questa è una posizione privilegiata per aumentare la tua visibilità.  

Alla domanda su come visualizzare un estratto ottimizzato dalla sua pagina, Google indica che: “ Non è possibile. I sistemi di Google determinano se una pagina è idonea per uno snippet in primo piano in base alla query di ricerca di un utente e, in tal caso, la selezionano. “. Detto questo, ci sono pratiche che ti permetteranno di ottimizzare i tuoi contenuti da mostrare nei frammenti di funzionalità.

Tieni presente, tuttavia, che Google non visualizza determinati contenuti come frammenti in primo piano, si tratta di contenuti: Di

  • ​​natura sessuale esplicita;[fusion_menu_anchor name=”G” class=””][/fusion_menu_anchor] Incitamento
  • all’odio;
  • Violento e pericoloso;
  • Etc…

G

Geotargeting

Conosciuto in francese come Géographique, il geotargeting è una tecnica per indirizzare gli utenti in base alla loro posizione geografica. Questo di solito viene fatto quando vuoi mostrare contenuti o pubblicità diversi ai tuoi visitatori a seconda di dove si trovano.

Secondo Google, il 75% dei consumatori preferisce annunci personalizzati per il luogo in cui vive. Il geotargeting è quindi un metodo molto rilevante che sarebbe interessante adottare.

Google

Moteur de recherche Google

Google è il motore di ricerca più popolare al mondo con il 94,2% della quota di mercato globale. Da diversi anni è leader indiscusso nel suo settore e questa posizione è rafforzata dai numerosi servizi e strumenti che offre. In termini di SEO, questi sono ad esempio:

  • Google+;
  • Avvisi di Google;
  • Statistiche di Google;
  • Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google;
  • Google Maps;
  • Test di ottimizzazione mobile di Google;
  • Google My Business;
  • Statistiche sulla velocità della pagina di Google;
  • Console di ricerca di Google;
  • Google Trend;
  • Youtube ;
  • Etc…

Google+

Google+ è il social network dell’azienda americana lanciato nel giugno 2011, sia per privati ​​che per aziende. Ma Google ora avverte che: “ Google+ è disponibile solo per gli account G Suite forniti da un’azienda o da una scuola. L’app non è più compatibile con gli account personali (che di solito terminano con @gmail.com) dal 2 aprile 2019..

Pertanto, i suoi utenti sono ora aziende e organizzazioni che possono creare profili, unirsi a comunità…

Tieni presente che il contenuto che pubblichi lì viene immediatamente indicizzato, quindi può essere utilizzato come strumento SEO nel marketing della tua attività.

Google Ads

Google Ads è un servizio di pubblicità online creato da Google in cui gli utenti si posizionano sulle parole chiave in modo che i loro annunci vengano visualizzati in Google e nel suo network pubblicitario.

Google ha messo insieme una guida completa a Google Ads a cui puoi fare riferimento su come utilizzarlo.

Google Alerts

Google alert definition

Google Alerts è un servizio sviluppato da Google per notificare contenuti che potrebbero interessare l’utente. In effetti, puoi configurarlo per seguire parole chiave diverse e quando il contenuto con queste parole chiave viene indicizzato, riceverai un’e-mail.

Alcune delle parole chiave che puoi monitorare includono:

  • Il tuo nome;
  • Il tuo servizio;
  • Il tuo prodotto;
  • Il nome della tua azienda;
  • Ecc…

Puoi usarlo per la gestione della reputazione, la creazione di link o per monitorare i tuoi concorrenti e tenere traccia dei loro contenuti. Questa pratica guida di Google su Google Alert può aiutarti a impostare i tuoi avvisi. Per approfondire l’argomento, Smartkeyword.io fornisce alcuni suggerimenti per il suo utilizzo in SEO.

Google Analytics

Google analytics definition

Google Analytics è uno strumento sviluppato da Google che fornisce informazioni preziose su un sito web. Dopo aver aggiunto il codice di monitoraggio al tuo sito web, riceverai dati dettagliati sul traffico del tuo sito web. Ciò ti consente di tenere traccia dei tuoi utenti, della loro posizione, dei loro interessi, dei dispositivi che utilizzano per accedere al tuo sito Web, del loro tempo di permanenza e della loro frequenza di rimbalzo.

Puoi anche ottenere dati sulla quantità di traffico diretto e organico che ricevi. Infine, puoi vedere come sta andando il tuo sito web in termini di velocità e contenuto.

Puoi utilizzare questa guida di Google per saperne di più su questo potente strumento gratuito e il mio articolo su comeinstallare Google Analytics può aiutarti.

Google bomb o Google bombing Google

bomb è un metodo di SEO che mira a manipolare i risultati dei motori di ricerca visualizzando nella SERP una persona o un’organizzazione non correlata alla parola chiave della query.

Questa pratica è generalmente utilizzata per scopi umoristici e distinguiamo, ad esempio, la query “idiot” che si riferisce alle immagini di Donald Trump o “miserable failure” riferendosi a George W. Bush nei risultati.

Google bowling

Questa è una tecnica SEO Black Hat che prevede la creazione di backlink a un concorrente su siti Web irrilevanti e spam con l’obiettivo di penalizzare il concorrente. Il che rischia di ridurre il ranking di quest’ultimo nelle SERP e permettere a chi lo fa di guadagnare in classifica.

Google AdWords

Visualizza pubblicità sui motori

pianificazione

Google Keyword planner

Google Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è uno strumento che consente agli inserzionisti di determinare il livello di traffico che possono potenzialmente ottenere con un determinato budget e una determinata campagna. Lo strumento offre anche la possibilità di stimare i possibili costi di un gruppo di campagne pubblicitarie.

Tieni presente che Keyword Manager può essere utilizzato solo con un account AdWords valido. Oltre a essere utilizzato per la pubblicità sui motori di ricerca o SEA, lo strumento aiuta anche copywriter e SEO a eseguire efficacemente la ricerca di parole chiave.

, Google sottolineaStrumento di pianificazione che diversi fattori possono influenzare il rendimento di una campagna, tra cui:

  • il tuo budget;
  • La tua offerta;
  • I tuoi prodotti;
  • Il comportamento dei clienti nel tuo settore.

Google Knowledge Graph

Google Knowledge Graph

Il Google Knowledge Graph è una base di conoscenza  aggiunto a Google nel 2012 che permette di avere una raccolta di informazioni su un’entità semantica. Questi includono, ad esempio:

  • Persone;
  • Parchi ;
  • aziendale;
  • Etc…

Queste informazioni correlate vengono visualizzate in un’area dedicata nei risultati della ricerca e provengono da varie fonti. Su computer e tablet, il Knowledge Graph viene visualizzato a destra accanto ai risultati di ricerca organici. Sugli smartphone, il display è sopra i risultati della ricerca.

I seguenti elementi possono essere inclusi nel Google Knowledge Graph, tra gli altri:

  • dati su un’azienda, persona o luogo;
  • Immagini con un collegamento a Google Image Search;
  • Estratti di testo e collegamenti a fonti;
  • Informazioni su query di ricerca simili “anche altri volevano”.

Questo è un risparmio di tempo reale per gli utenti e puoi anche adottare alcune pratiche da visualizzare nel Google Knowledge Graph per ottenere visibilità.

Google Lighthouse

Google Lighthouse

Google Lighthouse è uno strumento open source per l’esecuzione di audit tecnici di siti Web. Lo strumento è stato sviluppato da Google e analizza i seguenti aspetti di un URL: Performance;

App Web progressiva;

Accessibilità;  

Buone abitudini ;

SEO. 

Il framework Lighthouse è già stato integrato negli altri strumenti di analisi delle prestazioni di Google, come PageSpeed ​​Insights e audit basati su browser tramite gli browser Chrome.

Con i dati che fornisce il Google Lighthouse, non c’è dubbio che si tratti di uno strumento prezioso per la SEO e vi invito a dare un’occhiata da vicino l’uso di Google Lighthouse.questo geekflare ti aiuti anche a capire come testare il tuo sito Web con questo strumento.

Google Maps

Google Maps

Questo è uno dei servizi di mappatura online più popolari, se non il più grande. È molto facilmente accessibile e rimane completamente gratuito. Google Maps offre agli utenti molti servizi.

Google Maps, infatti, può essere utilizzato per la tua posizione e puoi trovare percorsi dal punto A al punto B. Qui è possibile scegliere se andare a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici o in auto. Se non sai come usarlo, questa pratica guida di Google può aiutarti enormemente.

In termini di SEO, questa è una vera leva da allora SEO Expert stima che: “ Il 78% delle ricerche georeferenziate su mobile risulta in un acquisto effettuato offline ”. Si tratta quindi di una vera e propria fonte di traffico, soprattutto perché i risultati di Google Maps appaiono spesso in cima ai risultati di ricerca.

Google Mobile-Friendly Test

Google mobile friendly test pour Twaino

Secondo le statistiche SEO : “ 57% dei consumatori ha dichiarato che non consiglierebbe un’attività con un sito web mobile mal progettato ”. Questa statistica indica l’importanza di rendere i siti Web reattivi in ​​modo che si adattino ai telefoni.

In effetti, l’esperienza dell’utente è un fattore molto importante per Google e dato che molti utenti stanno navigando dal proprio telefono cellulare, l’azienda ha reso il comfort dell’uso mobile un importante fattore di ranking.

Per questo Google ha predisposto il Google Mobile-Friendly Test, uno strumento per testare le prestazioni delle pagine su mobile. Per fare questo test, vai su Mobile friendly, che ti permette di avere un punteggio e un elenco di problemi oltre ai passaggi per risolverli.

Google My Business

Google my business definition

Google My Business è uno strumento per creare e aggiornare una scheda di attività commerciale. Questa è un’importante leva SEO poiché le informazioni che definisci qui verranno utilizzate nei risultati di ricerca locali e visualizzeranno la tua attività su Google Maps.

Verrà inoltre utilizzato per visualizzare un pannello Business a destra dei tradizionali risultati di ricerca nelle SERP che include tra l’altro:  

  • Immagini;
  • La posizione sulla mappa;
  • Informazioni sugli orari di apertura;
  • Numero di telefono ;
  • Il sitoweb ;
  • Etc…

Il suo utilizzo ha molti vantaggi e ti invito a consultare il mio articolo sulla creazione e configurazione di Google My Business.  

Google PageSpeed ​​Insights

Page speed insight definition

Google PageSpeed ​​Insights è uno strumento che permette di analizzare il contenuto di un sito web al fine di determinare la velocità della pagina nonché i passaggi da seguire per velocizzarla. Google dà maggiori spiegazioni sul suo strumento nel suo articolo parlando di PageSpeed ​​Insights.

Google Search Console

Google Search Console definition

Originariamente chiamata Strumenti per i Webmaster, la Search Console è uno strumento avanzato per ottimizzare la visibilità dei siti nei risultati di ricerca. Per l’ azienda americana, questo strumento è: “ un servizio gratuito che offriamo per aiutarti a controllare e mantenere la presenza del tuo sito nei risultati di ricerca di Google, e per risolvere qualsiasi problema che possa sorgere. Non è necessario registrarsi a Search Console per apparire nei risultati di ricerca di Google. Tuttavia, registrandoti, potrai capire meglio come viene visualizzato il tuo sito dalla nostra parte e ottimizzarne il posizionamento nei risultati di ricerca. Per

approfondire l’argomento, consulta questo articolo che mostra anche i passaggi da seguire per registrarsi su Search Console.

Google Trends

Google trends SEO definition

Google Trends è un altro strumento di Google che consente di controllare l’andamento di parole chiave e frasi, tramite grafici che mostrano il volume di ricerca in un periodo di tempo.

Si tratta quindi di informazioni preziose che potrebbero aiutarti a sviluppare una buona strategia, soprattutto perché l’andamento delle parole chiave o dei temi sembra spesso cambiare durante l’anno. In questo, puoi creare i tuoi contenuti integrando le tue parole chiave in base al loro volume di ricerca durante l’anno.

supporto Google fornisce alcune informazioni sul loro strumento, ma se vuoi approfondire, Ahrefs è una buona fonte da consultare.[fusion_menu_anchor name=”H” class=””][/fusion_menu_anchor]

Cappello

Il Grigio comprende le pratiche SEO che sono tecnicamente consentiti, ma sono eticamente discutibili. Una di queste pratiche è l’acquisto/vendita di link che sono quasi introvabili quando hanno un rapporto diretto con il tuo tema.

È vero che questa pratica non ti penalizza direttamente, ma non è considerata etica. Lo stesso vale per l’acquisto di Mi piace e condivisioni sui social media.  

H

sito HTML o mappa del sito HTML

A differenza della mappa del sito XLM dedicata ai motori di ricerca, la mappa del sito HTML è destinata ai visitatori e si presenta sotto forma di elenco puntato. Pertanto, mostra i collegamenti a tutte le pagine del sito mostrando la sua gerarchia, il che aiuta i visitatori a navigare facilmente.

La mappa del sito HTML viene spesso stabilita durante la fase di sviluppo del sito Web per garantire una struttura coerente che fornirà un’esperienza utente ottimale.

Sebbene non abbiano lo stesso peso in termini di SEO delle mappe del sito XML, non sono completamente prive di valore SEO ed è importante creare una buona sito.

Hypertext Transfer Protocol (HTTP)

Conosciuto anche come Hypertext Transfer Protocol in francese, HTTP è il protocollo di comunicazione utilizzato per mostrare e ricevere informazioni sul web. In termini di SEO, è meglio utilizzare il tipo sicuro HTTPS.

Protocollo di trasferimento ipertestuale sicuro (HTTPS)

Https definition du protocole securise
Https la connexion est securisee definition

Il Secure Hypertext Transfer Protocol è la variante sicura di HTTP con l’uso del protocollo SSL o TLS. Google lo definisce come: “ un protocollo di comunicazione Internet che protegge l’integrità e la riservatezza dei dati durante il trasferimento di informazioni tra il computer dell’utente Internet e il sito. “. [fusion_menu_anchor name=”I” class=””][/fusion_menu_anchor]

L’azienda aggiunge inoltre: ” Vi invitiamo ad adottare il protocollo HTTPS per consentire agli utenti di Internet di consultare il vostro sito Web in tutta sicurezza, qualunque sia la sua posizione .contenuti. passa

Infatti, Google predilige i siti web con protocollo HTTPS nella sua classifica e se sei ancora in HTTPS, a HTTPS per migliorare la tua SEO.

I

SEO

Images SEO definition

per immagini SEO per immagini o SEO per immagini si riferisce alle varie pratiche di ottimizzazione delle immagini di un sito Web con l’obiettivo di aumentare la pertinenza dei contenuti, la visibilità sui motori di ricerca e l’accessibilità online dello schermo dei lettori.

Le azioni da eseguire per questo tipo di referenziamento sono tra le altre:  

  • L’uso di nomi di file descrittivi;
  • La scelta del file di qualità con la giusta dimensione;
  • Aggiunta di tag alt con descrizione di cosa c’è sull’immagine
  • Creazione di mappe del sito di immagini;
  • Eccetera….

Per approfondire l’argomento, dai un’occhiata a questa risorsa da webrankinfo per ottimizzare le tue immagini.

sito delle immagini

Questo è un file XML che include tutte le immagini del tuo sito web che desideri scansionare e indicizzare dai motori di ricerca. Può essere un file separato o aggiunto alla mappa del sito XML esistente.

Google ritiene che: ” Le informazioni sulle mappe del sito di immagini ci consentono di identificare le immagini che potrebbero altrimenti essere trascurate (ad es. immagini a cui si accede tramite codice JavaScript) e di farci sapere quali immagini del tuo sito desideri che eseguiamo la scansione e l’indicizzazione .

La creazione di questo file può quindi aiutarti a migliorare l’indicizzazione delle pagine del tuo sito web, che è sempre un punto in più per la tua SEO.

Impression

Impression dans google search console

Ogni volta che un annuncio viene visualizzato sullo schermo dell’utente o un sito web viene visualizzato nei risultati dei motori di ricerca viene considerata un’impressione.

Indice

L’indice è il database di un motore di ricerca e include tutti i dati che il crawler è stato in grado di esplorare sui siti web. Quando un sito o una pagina web finisce nei risultati dei motori di ricerca, viene incluso nell’indice. In caso contrario, non è nell’indice.

È molto facile verificare se le tue pagine web o il tuo sito sono inclusi o nell’indice dei motori di ricerca.

Indicizzazione

L’indicizzazione è il processo di inclusione di un sito o di pagine Web negli indici dei motori di ricerca. L’indicizzazione segue immediatamente la scansione dei robot dei motori di ricerca. Tuttavia, Google ritiene che: ” Anche se la maggior parte delle pagine viene scansionata prima dell’indicizzazione, Google potrebbe anche indicizzare le pagine senza avere accesso al loro contenuto (ad esempio, se una pagina è bloccata da una direttiva robots.txt) “.

Il tuo sito web potrebbe non essere indicizzato velocemente e per velocizzare il processo ti invito a consultare il mio articolo sull’indicizzazione di Google.

Infografica

Infographie definition

sono apprezzate e condivise tre volte di più rispetto ad altri tipi di contenuti, quindi vale la pena includerle in una strategia di creazione di contenuti. Si tratta infatti di rappresentazioni grafiche o visive di informazioni che consentono una lettura facile e veloce.

Sono più coinvolgenti di un classico articolo poiché trasmettono dati complessi in modo semplice. Inoltre, a volte richiedono meno tempo per creare e ottenere collegamenti più naturali. [fusion_menu_anchor name=”K” class=””][/fusion_menu_anchor]

Interstitial

Un interstitial è una pagina promozionale inclusa nel normale contenuto di un sito web. Si tratta, ad esempio, di pop-up invadenti che coprono l’intera pagina del sito Web e che l’utente deve chiudere manualmente per continuare la navigazione. Questo tipo di contenuto ha un impatto negativo sull’esperienza dell’utente e il tuo sito web potrebbe essere soggetto a sanzioni se gli interstitial vengono utilizzati in modo improprio.

K

Analisi delle parole chiave

Analyse des mots cles

Questo è il processo di valutazione di tutte le parole chiave che usi e di quelle che scopri durante la ricerca delle parole chiave. Diversi parametri sono da considerare ed è possibile utilizzare strumenti come:

  • Ahrefs
  • SemRush;
  • Spia di parole chiave;
  • Pro a coda lunga;
  • SpyFu;
  • germoglio rapido;
  • Alexa;
  • Ecc…

Padroneggiando questi strumenti di analisi , puoi facilmente scegliere le parole chiave giuste per migliorare il tuo SEO.

Cannibalizzazione delle parole chiave o cannibalizzazione delle parole chiave

Secondo seoquantum, “ si verifica quando più pagine dello stesso sito sono ottimizzate per la stessa parola chiave.infatti

, interessa generalmente i blog con grandi volumi di contenuti, soprattutto perché alcune parole chiave tenderanno a ripetersi. Nota che la cannibalizzazione delle parole chiave può avere conseguenze SEO negative e abbassarti in termini di posizionamento nei risultati.

È quindi importante identificare se il tuo sito web è oggetto di cannibalizzazione delle parole chiave e adottare pratiche per combatterla o evitarla.

Concorrenza per parole chiave o concorrenza per parole chiave

Questa è una misura che determina quanto sia difficile o facile posizionarsi su una parola chiave data la concorrenza. In effetti, il traffico per le parole chiave popolari o che sono oggetto di un numero elevato di richieste è generalmente elevato. Questo incoraggia molti SEO a posizionarsi su queste parole chiave, aumentando così la concorrenza. Per questo motivo è molto importante analizzare e scegliere parole chiave strategiche.

parole chiave

L’impostazione di una canalizzazione di vendita o di conversione è una strategia che può aumentare significativamente le vendite. Questa tecnica di marketing si basa sul processo di acquisto del consumatore che consiste in diversi passaggi che puoi ottimizzare con determinate parole chiave, ad esempio imbuti di parole chiave. Puoi anche classificarli in base a queste fasi per aumentare il tuo tasso di conversione.

parole chiave La prossimità

è la distanza tra le parole chiave in una pagina web. Ad esempio, per le espressioni “vicinanza alle parole chiave” e “vicinanza alle tue parole chiave”, la distanza tra le parole “prossimità” e “parole chiave” non è la stessa. Il concetto di Keyword proximity indica che più breve è la distanza, più rilevante diventa la pagina web.

Rank delle parole chiave

Questa è la tua posizione negli elenchi SERP per una parola chiave specifica e vengono utilizzati diversi strumenti per determinarne il rango delle parole chiave tra cui:

  • SEMrush;
  • AccuRank;
  • Ahrefs;
  • SERP Watcher;
  • Controllo del posizionamento di Google;
  • Controllo del posizionamento delle parole chiave della SERP;
  • SEO Centro Rank Checker;
  • Etc…

Il riempimento delle parole chiave o l’accumulo di parole chiave

Il riempimento delle parole chiave è una pratica SEO black hat che consiste nel ripetere una parola chiave più volte sulla stessa pagina, al fine di indurre gli algoritmi a credere che il contenuto sia rilevante per questa parola chiave.[fusion_menu_anchor name=”L ” class=””][/fusion_menu_anchor]

A questo proposito, Google indica: ” L’inserimento di parole chiave o numeri nelle pagine ha effetti negativi sul comfort di navigazione degli utenti di Internet e può influire sul posizionamento del tuo sito. Sforzarsi di creare contenuti utili e pertinenti che utilizzino le parole chiave in modo appropriato e nel contesto. “.

L

Pagina di destinazione o Pagina di

La pagina è una pagina specifica che viene visualizzata quando un utente fa clic su un collegamento. Di solito sono collegati a campagne di marketing e sono spesso ottimizzati per la conversione o per la promozione.

Le pagine di destinazione svolgono un ruolo chiave, soprattutto quando si imposta un funnel di conversione per generare vendite in modo efficace. Per fare ciò, dovresti utilizzare le best practice per impostare le tue pagine di destinazione.

Parola chiave di indicizzazione semantica latente o parola chiave di indicizzazione semantica latente

Ancora conosciuta come l’espressione della parola chiave LSI, queste sono in realtà parole o espressioni collegate semanticamente a una parola chiave principale. Questo perché le parole chiave LSI condividono lo stesso contesto e sono usate frequentemente o trovate insieme. Questi sono, ad esempio, “link”, “linkbuilding”, “backlink”, ecc.

Lsikeywords è uno strumento che può aiutarti a scoprire le parole chiave LSI relative alla tua parola chiave principale. Detto questo, bisogna fare attenzione a scegliere le parole chiave giuste per rafforzare davvero la tua strategia SEO.

Lead magnet o Lead magnet

Link magnet definition

Il lead magnet è un contenuto il cui ruolo è incoraggiare i visitatori o potenziali clienti a lasciare la propria e-mail o altre informazioni di contatto. Si tratta, ad esempio, di ebook gratuiti offerti in cambio dell’e-mail dei visitatori di un sito web.

Questo strumento aiuta a creare un elenco di indirizzi e-mail che verranno utilizzati per altre strategie di marketing. La creazione di un magnete guida è un’ottima strategia per generare contatti in modo efficace, ma dipende dalla tua capacità di generare traffico. Inoltre, questa tattica porta risultati reali solo se riesci a creare il magnete guida perfetto per il tuo pubblico.

Link interno o link interno

Lien interne definition

Se la destinazione del tuo link è sul tuo sito web, è un link interno. I link interni collegano le pagine del tuo sito web e facilitano la navigazione del visitatore e del motore di ricerca. Include non solo i link di navigazione, ma anche link in cui suggerisci al visitatore quale pagina visitare successivamente.

L’uso della giusta strategia di collegamento interno può aiutare il tuo SEO perché puoi controllare la struttura del tuo sito Web e dare più risalto a determinate pagine posizionandole più in alto nella gerarchia.

Linkbaiting

Secondo le definizioni-seo, Linkbaiting: “ si riferisce a una strategia volta a offrire, su un sito web, contenuti di qualità che attirino gli utenti di Internet che creeranno essi stessi collegamenti ad esso. “.

Questa è una pratica molto complessa e allo stesso tempo molto vantaggiosa in termini di SEO. Puoi raggiungerlo con successo seguendo Neil Patel.

Link building

Il link building o link building è una tecnica che include l’aumento della qualità e del numero di backlink verso un determinato sito. In effetti, è una tattica molto popolare in SEO e include azioni come:

  • raggiungere blogger e influencer;
  • Invia il tuo sito Web a una directory:
  • scrivi articoli per gli ospiti;
  • Lascia link nei commenti di blog e forum;
  • Etc…

Per andare oltre, vi consiglio di leggere questo articolo di Neil Patel sulle buone pratiche di link building da adottare.

Link burst

Il link burst si verifica quando si raccolgono un gran numero di backlink in un tempo molto breve. Tuttavia, questo fenomeno allerta molto rapidamente i motori di ricerca che cercano di determinare se il sito in questione ha una buona reputazione e se i siti su cui arrivano i backlink sono di qualità.

Detto questo, il link burst è accettabile quando si tratta di contenuti virali che creano molti backlink.

Link farm

Conosciuto in francese come l’espressione ferme de liens, il link farming è una tecnica che mira a manipolare i motori di ricerca utilizzando un gruppo di siti Web tutti collegati. Questi sono generalmente gestiti da programmi e servizi automatizzati.

Va notato che possono insorgere pesanti sanzioni e Google informa che: ” Qualsiasi collegamento inteso a manipolare il PageRank o il posizionamento di un sito nei risultati di ricerca di Google può essere considerato parte di uno schema di collegamento e costituisce una violazione delle Linee guida per i webmaster di Google. »

Citazione locale o citazione locale

Si tratta di qualsiasi menzione di:

  • il nome dell’azienda;
  • L’indirizzo del sito web;
  • L’indirizzo fisico;
  • Un numero di telefono aziendale locale;
  • Etc…

Queste informazioni possono influire sulle classifiche nei motori di ricerca locali e, allo stesso tempo, rendere più facile per gli utenti trovare e conoscere le attività commerciali. È quindi un concetto da scoprire per ottimizzare la tua referenziazione locale.

Local SEO o Local SEO Local SEO

include tutte le pratiche utilizzate per ottimizzare il traffico in base alla geolocalizzazione. Infatti, il 46% delle ricerche su Google ha un’impostazione locale e sarebbe un peccato in termini di SEO non posizionarsi su questa leva.

Per approfondire la SEO locale, ecco una guida completa di Neil Patel.  

Ricerca locale o Ricerca locale

Recherche locale SEO definition

Secondo le definizioni-marketing : “ La ricerca locale designa, nel campo del referenziamento, una richiesta effettuata su un motore di ricerca che include un elemento di localizzazione geografica come ad esempio “parrucchiere Parigi” o che per sua natura è considerato locale da Google. »

chiave coda lunga

Una frase molto specifica di solito composta da tre o più parole.[fusion_menu_anchor name=”M” class=””][/fusion_menu_anchor]

Di solito sono usate da persone che vogliono informazioni specifiche o che stanno per fare un Acquista. Il tasso di conversione è quindi generalmente molto più alto delle normali parole chiave. Per approfondire questo argomento, Morningscore è probabile che

M

Sito mirror o sito

Un sito è una replica completa di un sito Web che presenta un URL diverso. Vengono utilizzati quando il sito Web di origine genera troppo traffico per il supporto del server.

I siti mirror servono persone in luoghi diversi (diversi continenti) e garantiscono una buona esperienza utente e un caricamento veloce delle pagine. 

Sito

Google mobile friendly test pour Twaino

web ottimizzato per dispositivi mobili Si tratta di un sito web ottimizzato per essere visualizzato correttamente su un dispositivo mobile. Questo può essere fatto in due modi, o disponendo di una versione mobile del tuo sito web o rendendolo reattivo. Dal punto di vista SEO consigliamo ovviamente la seconda opzione.

Indicizzazione mobile first

Mobile index first definition

Si tratta di un approccio all’indicizzazione in cui la versione mobile di un sito Web viene prima scansionata e indicizzata. La versione desktop del sito Web sarà comunque indicizzata e classificata, ma se non è ottimizzata per il telefono, avrà un impatto negativo sulla SEO.

Keyword

Sono le parole o le espressioni che gli utenti scrivono nel campo di ricerca per avere un contenuto specifico. Specificare una parola chiave e utilizzarla nei tuoi contenuti aiuta i crawler dei motori di ricerca a classificare il tuo sito Web e visualizzarlo per la query giusta.

Per scoprire le parole chiave che potrebbero aumentare il tuo traffico, installa Google Search Console che è uno strumento molto potente.

ricerca 

è un programma che ricerca tutti i file sul World Wide Web, li classifica per parola chiave e li memorizza in un database. [fusion_menu_anchor name=”N” class=””][/fusion_menu_anchor]

Quando un utente inserisce una parola chiave, il motore di ricerca visualizza i file considerati rilevanti per quella parola chiave.

Google, Bing, Baidu, DuckDuckGo, Yandex, Yahoo, Ask.com, Wolframalpha e AOL.com sono attualmente i motori di ricerca più utilizzati.

N

negativo SEO

Questa pratica è utilizzata da persone che vogliono distruggere la reputazione elettronica dei loro concorrenti. Consiste nell’infrangere le linee guida di tutti i motori di ricerca in generale e di Google in particolare. Molte tecniche sono utilizzate per questa pratica. Tuttavia, è possibile non solo sapere quando si è vittima di SEO negativo, ma anche proteggersi da questo utilizzo.

NoIndex

Questo è un attributo che viene aggiunto a un meta tag robots. Grazie ad esso, i motori di ricerca vengono informati che la pagina non deve essere indicizzata nel loro database. Diverse ragioni possono essere alla base di tale decisione, soprattutto quando il sito web è in costruzione.

Tuttavia, Google ha annunciato che questo metodo non sarà più supportato da fine agosto 2019. Sarà quindi necessario trovare un’alternativa se sei uno di quelli che la utilizzano.

Nofollow

No follow

Questo è uno dei valori dell’attributo rel. Il suo ruolo è quello di indicare “che un collegamento non deve essere seguito”. Si può decidere di utilizzare Nofollow per diversi motivi. Ma attenzione, questo è un valore che non sarà più preso in considerazione anche da Google da settembre 2019.

Noogler

Questo termine si riferisce a un nuovo dipendente di Google. Riconosciamo una tale persona dal berretto realizzato con i colori dell’azienda e sovrastato da un’elica che indossa ai suoi esordi. Tra i cappellini che hanno fatto scalpore, possiamo riconoscere l’illustre Danny Sullivan.

(Non fornito)

Not Provided

Google utilizza queste parole per “proteggere la privacy” dei propri utenti. Infatti, quando navighi sul motore di ricerca, sia in modalità privata che in modalità online, le tue query non vengono più inviate agli strumenti di misurazione dell’audience. Invece i termini non fornito ” o “Nessun dato disponibile per questa visualizzazione” per Google Analytics. [fusion_menu_anchor name=”O” class=””][/fusion_menu_anchor]

Non dimentichiamo, tuttavia, che Google è un grande inserzionista. Pertanto, la sua concezione di “tutela della privacy” viene leggermente ridimensionata quando si parla di link sponsorizzati o VAS. In questi casi, le query vengono effettivamente visualizzate.

O

Offuscamento dei collegamenti

Questo è un processo che nasconde un collegamento dai robot di Google, ma lo lascia disponibile agli utenti di Internet. È una pratica che ottimizza il collegamento interno di un sito web così come la “distribuzione del succo tra le pagine”.

Viene utilizzato il più delle volte come alternativa quando non è possibile utilizzare noindex o nofollow, in particolare nel caso di “Chi siamo?” o “Avvisi legali”. Queste pagine, infatti, non servono a fare riferimento naturale, ma possono essere utili agli utenti di Internet e talvolta anche obbligatorie dal punto di vista legale. È grazie a JavaScript che è possibile implementare l’offuscamento dei link.

Onebox 

Onebox

Altrimenti noto come “Risposta diretta” o “Casella di risposta”, è una casella di visualizzazione all’interno dei risultati di ricerca. Può essere accompagnato da un’immagine o da un simbolo.

Si trova alla posizione zero nelle SERP di Google (un po’ come gli snippet in primo piano). Il Knowledge Graph spesso confuso con il Onebox è una forma specifica di quest’ultimo. [fusion_menu_anchor name=”P” class=””][/fusion_menu_anchor]

Si noti che Onebox non è una pratica automatica: solo poche richieste ne attivano la visualizzazione. Pertanto, non puoi davvero impostare una strategia SEO per essere sicuro di apparire lì. Ecco come può apparire una Onebox.

P

Pacchetto locale

Pack local definition

Quando una query è locale, Google visualizza i risultati locali in una determinata posizione denominata “pacchetto locale”. Un pacchetto locale è costituito da diverse informazioni come una mappa di Google Maps, nonché i numeri… degli stabilimenti associati alla richiesta effettuata.   

Il pacchetto locale è stato visualizzato in pacchetti da 3 dal 2015. Per essere inserito in questo pacchetto, devi aver ottimizzato il tuo SEO locale. Questo può essere fatto se sei registrato con Google My Business.

PageRank

Sviluppato da uno dei co-fondatori di Google, Larry Page e da lui registrato, PageRank è un algoritmo che permette di valutare la popolarità di una pagina web per indicizzarla opportunamente prima della sua presentazione agli utenti di Internet.

Il PageRank è molto meno importante oggi rispetto ai suoi primi giorni, ma è ancora un elemento chiave per la SEO.PageRank è spesso associato al link juice o al PageRank, che non esiste più.

Impaginazione

Per definizione, l’impaginazione è una tecnica per organizzare le pagine di un sito web. È una numerazione che si trova spesso sia in alto che in basso nel sito. Per questa pratica, tag di impaginazione.

Panda

Questo algoritmo di Google è stato creato nel 2011. Il suo ruolo è verificare se il contenuto del tuo sito web è qualitativamente o quantitativamente scadente e se merita di essere visto dagli utenti di Internet.

PBN o Rete di blog

privati ​​La Rete di blog privati ​​o Rete di blog privati ​​in francese, è come suggerisce il nome una rete di siti interconnessi che sono tutti collegati a un sito Web principale chiamato sito di denaro.

Il PBN mira a “spingere” quest’ultimo in modo che sia meglio indicizzato e referenziato dai motori di ricerca. Tieni presente che il PBN è una pratica vietata da Google. Se vuoi comunque violare le linee guida, dovrai stare molto attento.

Penalità mensili

Denominate da Google “Azioni mensili”, le sanzioni mensili sono una sorta di ticket che il motore di ricerca invia agli utenti che violano le “linee guida”. Queste sanzioni vengono inviate dai valutatori di Google, dalla qualità della ricerca di Google o dal Webspam Team.

È quindi probabile che tu riceva un messaggio nella tua casella di posta se gli utenti di Internet hanno segnalato che il tuo sito contiene troppo spam, troppi link artificiali o altro. 

È in Search Console che troverai le penali mensili a livello della scheda “Traffico di ricerca”. Fortunatamente, ci sono dei passaggi che puoi intraprendere quando ti viene emessa una sanzione mensile.  

Penguin

Il ruolo di questo filtro algoritmico è quello di penalizzare i siti Web che utilizzano metodi di ottimizzazione SEO eccessiva. Dall’anno 2016, Penguin opera in tempo reale. In altre parole, se si riceve una penalità, questa viene immediatamente presa in considerazione dall’algoritmo. In questo modo, non sarai troppo colpito dalla penalità se la correggi rapidamente.

Inoltre, è interessante sapere che la definizione francese di Pinguino non è pinguino. Quest’ultimo è un uccello marino che può volare mentre il pinguino, che è la traduzione di Penguin, non può volare.

Pogo Sticking Con

questo termine si intende l’azione dell’utente Internet che clicca successivamente su ogni link presente in una pagina web e che torna sempre alla pagina iniziale utilizzando il pulsante “indietro” del proprio browser.

Finché non viene trovata una risposta pertinente alla sua richiesta, l’utente Internet va avanti e indietro instancabilmente tra le pagine dei risultati e Google.

In realtà, questo nome deriva da un giocattolo, il pogo stick o il bastone da salto. Questo giocattolo ti permette di rimbalzare proprio come farebbe un canguro.

Posizione Zero

One box definition

Troviamo in questa famosa posizione zero, tutte le informazioni che si trovano al di sopra dei link naturali della pagina dei risultati di Google. Questa è una posizione che interessa a molti specialisti SEO, in quanto porta alla generazione di un numero elevato di traffico, che è un indubbio vantaggio per la SEO.

[fusion_menu_anchor name="Q" class=""][ /fusion_menu_anchor]

Noi può trovare in questa posizione elementi come lo snippet in primo piano o anche nei risultati onebox forniti da Google. Ecco alcuni esempi di elementi trovati in posizione zero.

Q

Quality Rater

I Quality Rater di Google Search o più semplicemente i Quality Rater sono persone il cui ruolo è quello di giudicare la qualità dei risultati restituiti da Google. Sebbene queste persone lavorino per il motore di ricerca della California, non sono direttamente impiegate da Google.

In realtà, si tratta di persone che, il più delle volte, lavorano da casa come appaltatori. È noto anche il nome di alcune agenzie di terze parti a cui è associato il gruppo. Gli esempi includono Lionbridge, Leapforce e Butler Hill.[fusion_menu_anchor name="R" class=""][/fusion_menu_anchor]

I valutatori della qualità non sono professionisti SEO, il loro compito è inviare determinati risultati a Google in modo che, se necessario, li realizzino , miglioramenti sugli algoritmi.

I valutatori della qualità danno valutazioni. Non possono rimuovere o sanzionare un sito web. Per aiutarli nel loro compito, ricevono una guida che puoi anche consultare.

R

Rank Brain

È un algoritmo il cui autore Greg Corrado è uno specialista in intelligenza artificiale e apprendimento automatico. Troviamo quindi queste due specialità nell’algoritmo.

Lo scopo dell’integrazione dell’intelligenza artificiale è di “tradurre” la query dell’utente su Google. L’interpretazione della richiesta è migliorata. Questo algoritmo mira ad arricchire il database di Google imparando nuove parole e nuove espressioni.

Consente inoltre una comprensione più efficiente delle query vocali che suonano complesse. RankBrain è anche una logica continuazionedell’algoritmo Hummingbird lanciato da Google nel 2013

Dal 2015 viene utilizzato l’algoritmo Google RankBrain e oggi si stima che il 15% delle query di Google venga elaborato da questo algoritmo.

Ricerca universale La

Recherche universel definition

ricerca universale si riferisce ai risultati tradizionali ottenuti sulle SERP di Google ma combinati con altri media complementari come immagini, video, mappe, attività commerciali locali e molti altri. Questa è una soluzione di Google per aumentare i risultati combinando i risultati di Google Immagini e Google News su un’unica SERP.

Reindirizzamento 301

Redirection 301 definition

Il suo ruolo è quello di indicare ai motori di ricerca che l’indirizzo di una pagina web è stato modificato in modo permanente. Ciò significa che dovrai anche pensare a cambiare l’URL della pagina. Possiamo anche dare il nome di “reindirizzamento web” o anche “reindirizzamento permanente” a questa pratica.

Il principio del reindirizzamento 301 è stato introdotto per consentire ai SEO di avere una migliore relazione con gli utenti di Internet. In effetti, un SEO può giudicare che altri contenuti sarebbero più adatti all’indirizzo in cui l’utente Internet vorrebbe andare.

Un reindirizzamento 301 è più efficace se eseguito nel file Htaccess del server .

302 redirect

Redirection 302 definition

Indica anche una modifica dell’indirizzo web, ma temporanea. Se hai un problema con 404 pagine di errore, questo reindirizzamento può aiutarti. Può essere utile anche quando sul tuo sito sono presenti pagine che non sono ancora attive, ma lo saranno in un prossimo futuro.

Tuttavia, per un buon riferimento, sarebbe desiderabile utilizzare un reindirizzamento 301 anziché un reindirizzamento 302. Si noti che il reindirizzamento 302 deve essere effettuato anche a livello di server nel file Htaccess.

Riscrittura degli URL

Ci sono URL che a volte sono un po’ troppo complessi e confondono i motori di ricerca e possono persino spaventare le persone. Questi possono effettivamente includere caratteri speciali come “?” » o « & » spesso essenziali in una pagina dinamica.[fusion_menu_anchor name=”S” class=””][/fusion_menu_anchor]

È per superare questo problema che è stato creato il principio della riscrittura degli URL. Questa è una tecnica che ti permetterà di modificare una pagina web per renderla più leggibile all’utente di Internet. È anche molto utile per la SEO, in quanto indica ai motori di ricerca quali parole chiave sono rilevanti per la pagina. Questa tecnica ha alcuni altri vantaggi se vista da una prospettiva SEO.

S

Schema.org

Schema Markup

Si tratta di un progetto informatico creato dal 2011 dai colossi della Rete per ottimizzare le ricerche sul web. L’idea è di riunire su Schema.org i diversi tag di dati strutturati dei motori di ricerca Google, Bing, Yahoo e Yandex.

Va ricordato che all’epoca erano proliferati i tag di dati strutturati, il che ha portato a questa necessità di una convenzione. Una sorta di portale standard che combina armoniosamente tag di dati strutturati di Google, Bing e Yahoo.

Oggi la piattaforma è uno strumento che fornisce tutte le informazioni utili per inserire tag di dati strutturati in qualsiasi tipo di pagina web. 

Scooter

Il nome Scooter si riferiva al nome dato al robot esplorativo di AltaVista, l’illustre motore di ricerca degli anni 90. Qualche tempo dopo Scooter venne detronizzato da Yahoo e messo nell’oblio.

Anche se oggi il web referenziamento è all’avanguardia della tecnologia e delle nuove soluzioni digitali, i suoi inizi risalgono ad AltaVista e al suo robot di indicizzazione Scooter. Quest’ultimo è stato creato da Louis Mounier e si è distinto dagli altri robot con prestazioni ineguagliabili nel tempo.

In effetti, potrebbe indicizzare dieci milioni di pagine Web e visitare circa 2.000 siti ogni giorno. Anche se oggi Googlebot può strisciare 20 miliardi, Scooter rimane l’antenato di tutti i robot di indicizzazione.

Scrap

Scraper è come copiare informazioni da altri siti Web, sia per competere con un altro o utilizzarlo localmente. È una sorta di copia utilizzata in diverse aree e più frequentemente nei processi SEO di Black Hat.

Il suo obiettivo è trarre ispirazione da informazioni già sviluppate e condivise in Rete per costruire il tuo progetto in modo rapido ed efficiente. Anche se visto con uno sguardo peggiorativo, la rottamazione non è necessariamente sinonimo di furto o saccheggio di produzioni altrui.

La prova è che Google sta eliminando un numero pazzesco di siti Web per riuscire nella sua indicizzazione e garantire risultati di ricerca migliori su Internet.

In SEO ad esempio, lo scrapping può concentrarsi sulle SERP per conoscere il posizionamento di un sito web. Oggi gli strumenti di raschiatura più utilizzati sono: ScrapeBox;

  • Raschietto Rddz;
  • Raschiamento del web della rana urlante. 

Search Engine Advertising o SEA

Secondo journaldunet : “ A differenza della SEO (Search Engine Optimization), chiamata anche referenziazione naturale, questa è una tecnica di referenziazione a pagamento. In altre parole, non ti preoccupi delle tecniche SEO che devono sedurre Google senza pagarlo, ma accetti di pagare per la buona visibilità del tuo sito sui motori di ricerca. SEA, per Search Engine Advertising, è una forma di referenziazione che permette ai siti web di migliorare la propria visibilità nelle pagine dei risultati offerte da motori di ricerca come Google o Bing, ma anche tramite marketplace, come Amazon.servizio

stato offerto per la prima volta ai webmaster da Overture dagli anni 90. In Francia è stata Miva, già Expotting Media, a sperimentare per prima il concetto di SEA.

Oggi, la pubblicità sui motori di ricerca è notevolmente migliorata e resa popolare da Google attraverso il suo AdWords. Inoltre, Bing offre anche il Bing Ads sempre basato sul concetto di SEA. Per approfondire l’argomento, questa guida pratica di Neil Patel ti sarà di grande aiuto.

motori di ricerca o SEM

Secondo seo.fr : “ SEM (per Search Engine Marketing – Marketing sui motori di ricerca) è un termine globale che tiene conto di tutte le tecniche volte a migliorare la visibilità di un’entità (sito, azienda, persona.. ) sui motori di ricerca. Pertanto, SEM è una raccolta di tecniche di marketing e non una tecnica di marketing in sé. .

Infatti, SEM include SEO, SEA e SMO

Search Engine Optimization

Definitions-marketing ritiene che SEO: “ è l’acronimo di Search Engine Optimization e può essere definito come l’arte di posizionare un sito, una pagina web o un’applicazione nei primi risultati naturali dei motori di ricerca. In francese, SEO è indicato come referenziazione naturale. .

Non si tratta infatti di soddisfare scrupolosamente le esigenze dei robot dei motori di ricerca, quanto piuttosto di garantire una buona esperienza all’utenteSoprattutto perché è ciò che i crawler dei motori di ricerca stanno cercando di verificare eseguendo la scansione del tuo sito web.

Per avere visibilità su internet, la SEO è una leva fondamentale che vi invito a considerare con la massima attenzione.

International SEO International

  • SEO include pratiche SEO che mirano ad aumentare la tua visibilità in altri paesi e creare una crescita globale. Include diverse tattiche come:
  • ottimizzazione per il motore di ricerca più popolare di ogni paese;
  • Utilizzando l’attributo hreflang;
  • Traduzione di contenuti;
  • Utilizzo del rilevamento del paese per modificare la valuta del prezzo;
  • Etc…

Se hai bisogno di espandere la tua attività a livello internazionale, ti invito ad andare oltre sulla SEO internazionale e quindi definire la strategia appropriata.

SEO off-page

Definizioni definisce la SEO off-page come: ” la parte di ottimizzazione SEO che non avviene direttamente sulle pagine da promuovere ma che mira a ottenere link esterni di qualità (backlink) per promuovere il naturale referenziamento di un sito web . La SEO off-page è infatti costituita essenzialmente da netlinking esterni. “.

Oltre alla creazione di link, la SEO off-page può includere social media marketing, email marketing, influencer marketing e persino canali di marketing offline. È generalmente integrato con SEO on-page e puoi consultare questo articolo di Neil Patel per approfondire l’argomento.

on-page

A differenza della SEO off-page, la SEO on-page include pratiche SEO che si svolgono su un sito web. Comprende, tra le altre cose:

  • la pubblicazione di contenuti pertinenti e di alta qualità;
  • Ottimizzazione del codice HTML con diversi tag;
  • Informazione architettura;
  • Navigazione del sito web;
  • La struttura dell’URL;
  • Etc…

SEO audit del sito o SEO audit del sito

Above the fold definition

L’audit SEO è un’analisi completa della visibilità di un sito web sui motori di ricerca. Il suo obiettivo è determinare i problemi in termini di SEO e risolverli sviluppando una strategia pertinente.

Ci sono due tipi di audit che potresti fare per ottenere informazioni dettagliate sui problemi SEO:

  • Audit tecnico SEO;
  • Verifica dei contenuti.

Puoi farli utilizzando alcuni strumenti, ma la mia agenzia Twaino ti offre un audit SEO completamente gratuito del tuo sito web.

SERP o Search Engine Result Page

SERP

Wikipedia definisce la SERP come: ” una pagina web che un motore di ricerca genera automaticamente in base alle parole chiave inserite da un utente di Internet, e che consiste in un insieme di collegamenti che puntano alle risorse che considera, tra tutte quelle indicizza, come rilevante per questa query per quanto riguarda il suo sistema di classificazione intrinseco. Una

SERP generalmente comprende diversi elementi tra cui:

  • Contenuti pubblicitari di AdWords;
  • Il grafico della conoscenza;
  • Ricerca universale: immagini, notizie, shopping…
  • Risultati in posizione zero;
  • Ricerche correlate;
  • Il pacchetto locale;
  • Etc…

Silo

Un silo è un serbatoio progettato per immagazzinare vari prodotti. In SEO, l’idea rimane quasi la stessa, tranne per il fatto che gli elementi che costituiscono un silo qui condividono lo stesso tema in comune. In realtà è una porzione di un albero che elenca diverse opzioni dello stesso tema.

Sebbene il siloing non sia obbligatorio per avere un sito Web di successo, rimane un metodo molto importante che puoi mettere in atto.

Siri

Siri definition

Siri è il nome che Apple ha dedicato al suo assistente vocale dal 2011. Siri funziona su tutti i terminali Apple, iPhone, iPad e laptop MAC e ha la capacità di rispondere a tutte le domande sul posto in linguaggio naturale.

Gli assistenti vocali hanno avuto un boom negli ultimi tempi al punto che ogni marchio decide di renderlo un tocco personale. Da Alexa di Amazon Echo a Google Assistant passando per Cortana di Microsoft e Siri di Apple, i produttori hanno una sola visione: stupire il consumatore per una maggiore fedeltà.

In Apple, Siri è in grado di svolgere le funzioni di base di un telefono: chiamate, sms, ricerche web e percorsi, impostazioni e può anche divertire la galleria rispondendo istantaneamente a domande di cultura generale o umorismo.

Sito a una pagina o a pagina singola

Come indica già il nome, un sito di tipo a pagina singola è un sito Web che si adatta a una singola pagina. Generalmente questa singola pagina è molto lunga e richiede l’utilizzo della barra di scorrimento.

Per facilitare la navigazione su queste tipologie di siti, le idee principali sviluppate nella pagina sono suddivise in link interni che rimandano esattamente alla parte interessata. 

A differenza dei siti di una pagina, esistono siti Web troppo grandi in termini di pagine e che richiedono il silo per archiviare queste pagine in base al tema.

La creazione di tali siti può sembrare relativamente meno difficile, ma in SEO One Pages causa alcuni problemi. Infatti, poiché più temi sono stati affrontati su un unico URL, il SEO potrebbe avere difficoltà a utilizzare il singolo URL per più temi di ricerca contemporaneamente.

Slurp

Oggi chiamato Spider, Slurp è il nome attribuito al robot di indicizzazione di Yahoo. Ma poiché il motore di ricerca ora utilizza la tecnologia di Bing, il suo stesso crawler viene utilizzato raramente.

Quando si tratta di crawler oggi, sono Googleblot e Bingbot a tagliare la grossa fetta della torta. 

SMO o Social Media Optimization

Seo.fr indica che l’SMO: “ comprende tutte le attività volte a sviluppare la visibilità di un’azienda attraverso i social media. “. Si tratta quindi di utilizzare i social media come canale per aumentare:

  • il tuo traffico;
  • La visibilità della tua attività;
  • La tua consapevolezza del marchio.

Questa pratica non ha un impatto diretto sul posizionamento nei motori di ricerca, ma tieni presente che il 71% dei clienti probabilmente consiglierebbe un marchio ad altri clienti se avesse una buona esperienza con i servizi di social media di quel marchio.

Alla luce di questa statistica, sarebbe quindi importantesviluppare una strategia OMO efficace.

Snippet

Rich snippet

Lo snippet è un’anteprima della descrizione di una pagina web sulle SERP. Può essere rappresentato sotto forma di un riassunto scritto dedicato o semplicemente del blocco di presentazione del sito.

Ogni elemento di risposta contenuto nelle SERP di Google è seguito da uno snippet che fornisce una panoramica del sito interessato. Nel caso in cui uno snippet fornisca una descrizione abbastanza ricca, con il titolo, l’URL, il sommario… si parlerà di “rich snippet”.

Può anche succedere che lo snippet si limiti a presentare il riepilogo testuale del sito che altro non è che la descrizione contenuta nel tag “meta description” fornito dal sito stesso.

Soft 404

Il Soft 404 è una pagina la cui intestazione http restituisce un codice 200, ma appare come 404, e quindi visualizza una pagina di errore o qualsiasi altro URL. Come succede?

Prima che Google o qualsiasi altro motore di ricerca restituisca una pagina web, consulterà il server host dell’URL richiesto, quindi caricherà il suo contenuto prima di visualizzarlo sul tuo browser. Le informazioni ricevute dal server sono seguite da un’intestazione http codificata che può essere interpretata come segue:

  • 200: OK. Tutto bene, il browser potrà caricare senza difficoltà la pagina richiesta;
  • 301: L’URL richiesto non è più disponibile ma reindirizzato ad un altro URL;
  • 302: L’URL richiesto è momentaneamente non disponibile, nel frattempo sta agendo un altro URL;
  • 404: Nessun contenuto web è associato a questo URL.

Tuttavia, capita che Google prenda un URL la cui intestazione http è codificata 200 o 301 come pagina 404. La pagina quindi non è indicizzata e visualizza “Pagina non trovata”.

Spamco

Spamco o Comment Spam è un vecchio processo SEO Back Hat che consiste nell’iniettare commenti prematuri in blog o forum attivi. L’idea è quella di inserire nel commento un link ad un altro sito nella speranza di ottimizzarne la visibilità sul web.

C’è da dire che questa pratica ha fatto il suo tempo, ma oggi è del tutto inefficace.

Il declino di Spamco è iniziato quando i siti Web hanno messo in guardia il loro algoritmo contro tali pratiche inserendo Nofollow su eventuali collegamenti esterni inseriti da terze parti.

Segnalazione       

di spam Una segnalazione di spam è una possibilità che Google offre agli utenti di Internet per denunciare gli autori di siti che aggirano le normative di riferimento.[fusion_menu_anchor name=”T” class=””][/fusion_menu_anchor]

Queste pratiche dannose, denominate Spamdexing, sono numerose su Internet e, inoltre, rimanere impunito. Google ha strumenti come algoritmi di filtro per rintracciare questi autori, ma i visitatori possono anche partecipare compilando un modulo dedicato

T

Technical SEO o Technical SEO

referenziazione SEO è responsabile dell’interazione con i robot dei motori di ricerca per una buona visibilità del tuo sito in Rete. È quindi progettato per consentire a questi robot di eseguire rapidamente la scansione e l’indicizzazione del tuo sito in modo che occupi una buona posizione nei risultati di ricerca. È la base di qualsiasi tipo di referenziazione e lo strumento indispensabile per una visibilità ottimale sul web.

Si occupa, tra l’altro:

  • delle prestazioni del sito;
  • Ottimizzazione dell’immagine;
  • La struttura del sito;
  • La sua reattività;
  • Etc…

Frequenza termine x Frequenza documento inversa (TF*IDF)

* IDF sono dati numerici utili ai motori di ricerca per determinare l’attualità delle pagine di un sito web. Il metodo consiste nel controllare il numero di volte in cui una parola chiave (e qualsiasi parola chiave LSI) appare in un documento e quindi confrontarla con il resto dei documenti nel gruppo.

Contenuto sottile o contenuto sottile

si intende il contenuto di scarso o nullo interesse per l’utente Internet. In genere si tratta spesso di pagine web con un volume di parole basso o di pagine duplicate o addirittura di scarsa qualità.

Ecco alcune pratiche da adottare in caso di contenuto sottile :

  • Rimuovi pagina;
  • Definisci il valore del meta tag robots usando Noindex;
  • Aggiorna la pagina con contenuti più rilevanti;
  • Quindi reindirizza la pagina utilizzando un codice di stato http 301;
  • Etc.

Top heavy (algoritmo Top heavy)

Top heavy è un aggiornamento dell’algoritmo di Google rilasciato nel 2012. Top heavy è progettato per ridurre il ranking dei siti Web con troppi annunci al livello “above the fold”.

Traffico

Trafic definition

La parola traffico designa in SEO tutti i visitatori che consultano un sito web. Esistono diversi tipi di traffico che sono:

  • Diretto;
  • Organico ;
  • Pagato;
  • Referral;
  • sociale;
  • Posta.

Per tenere traccia della provenienza del tuo traffico, installa Google Analytics che ti fornirà anche altre preziose informazioni.

diretto Il

Trafic direct definition

traffico diretto è composto da persone che atterrano sul tuo sito web digitando direttamente il tuo URL in un browser web. Se sei mai arrivato su un sito web dopo aver digitato il suo URL, fai parte del traffico diretto per quel sito web.

L’unico modo per indirizzare più traffico diretto al tuo sito web è assicurarsi che quante più persone possibile conoscano il tuo sito web. Ogni email, post sui social media, ecc. che invii deve contenere l’URL del tuo sito web.

Per fare ciò, inserisci il tuo URL su:

  • I tuoi account di social media;
  • Il confezionamento dei tuoi prodotti;
  • I tuoi biglietti da visita;
  • Etc…

Traffico e-mail

Come suggerisce il nome, il traffico di e-mail marketing è il traffico che arriva sul tuo sito Web tramite i collegamenti contenuti nelle e-mail di marketing che invii.

L’email marketing ha le sue regole e pratiche di cui dovresti essere a conoscenza.

Traffico organico Il

Google analytics definition

traffico organico è quando i visitatori atterrano sul tuo sito web attraverso una query sui motori di ricerca. Per ottenere questo tipo di traffico, devi ottimizzare il tuo sito web utilizzando diverse tattiche come il posizionamento su parole chiave specifiche per il tuo argomento e i prodotti che sai che i tuoi potenziali clienti cercheranno.

Traffico a pagamento Il

traffico a pagamento si riferisce agli utenti che giungono al tuo sito web tramite pubblicità a pagamento su Internet. Google AdWords è la piattaforma più utilizzata per questo, ma ci sono anche altre opzioni su altre piattaforme come Facebook, Yahoo, ecc.

Il successo di questo tipo di traffico dipende da diversi fattori e questi cinque suggerimenti di Neil Patel ti aiuteranno sicuramente.

social Il traffico sui social

Trafic social definition

media deriva dalla tua presenza sui social network come:

  • Facebook;
  • Twitter;
  • Youtube ;
  • Instagram;
  • Pinterest;
  • Ecc…

In effetti, il traffico sui social tende ad iniziare lentamente, ma di solito aumenta a palle di neve man mano che guadagni più follower. Per avere successo nel generare traffico social in modo efficace, devi padroneggiare una regola d’oro: conosci il tuo pubblico.

I social media sono un’opportunità per la tua azienda di umanizzarsi, quindi contatta i tuoi clienti, ricercali e pubblica contenuti/post che sai che apprezzeranno e con cui interagiranno.

traffico

da referral viene misurato dagli utenti che giungono al tuo sito web tramite link esterni cliccati da altri siti web al di fuori dei motori di ricerca e dei social network. Oltre al traffico organico, questo è probabilmente il miglior tipo di traffico da guadagnare.

Creando contenuti di qualità e condivisibili, puoi guadagnare molti backlink, e quindi traffico di riferimento, al tuo sito web. Tieni solo presente che i link dai siti di social media non sono considerati backlink da Google e quindi non influiranno sul tuo posizionamento SEO.[fusion_menu_anchor name=”U” class=””] [/fusion_menu_anchor]

traffico Il potenziale

si riferisce a un massimo stima del numero di visite che un sito web può registrare in relazione al posizionamento sulle parole chiave.

U

Uniform Resource Locator o URL

L’uniform Resource Locator è un testo univoco che l’utente inserisce nella barra di un browser per accedere a un sito Web, www.twaino.com è un esempio.

Generalmente, un URL è composto da 4 parti che sono:

  • Il protocollo;
  • Il nome di dominio;
  • La cartella ;
  • La pagina.

In termini di SEO, si consiglia di:

  • Creare URL leggibili e facilmente comprensibili;
  • Preferisci i trattini ai trattini bassi;
  • Creare un nome a dominio semplice e conciso per facilitarne la memorizzazione;
  • Creare un nome di dominio che sia il più logico possibile e che traduca in poche parole tutto il contenuto del sito;
  • Inserisci parole chiave per una migliore indicizzazione;
  • Etc…

questa risorsa di Neil Patel ti aiuti a creare i tuoi URL.

Singola visita o singola visita

La singola visita designa in SEO la prima volta in assoluto che un utente Internet consulta e naviga su un sito web. Qualsiasi altro visitatore che acceda al sito tramite lo stesso indirizzo IP non sarà più considerato nell’elenco delle visite uniche.

Parametro URL

Il parametro URL designa i dati aggiunti dinamicamente all’URL di una pagina dopo l’esecuzione della richiesta.

Esempio: www.dynamicurl.com/query/thread.php?threadid=64&sort=date=64&sort=date

Nell’esempio sopra, l’intera stringa di query che segue ‘?’ è considerato un parametro URL.

Coinvolgimento dell’utente o coinvolgimento dell’utente

Si tratta di una misura che consente di stimare la capacità di un sito Web di attirare l’attenzione dei suoi visitatori e incoraggiarli a navigare nel sito.

Esperienza dell’utente o esperienza dell’utente L’esperienza dell’utente

è un fattore molto importante che consente ai motori di ricerca di classificare il livello di successo di un sito Web o di un prodotto. In generale, l’esperienza dell’utente è influenzata da:

  • Un’ergonomia dell’interfaccia utente semplice, intuitiva e piacevole;
  • La struttura del sito;
  • La velocità di caricamento delle pagine del sito;
  • Reattività con i dispositivi mobili;
  • Etc…

Questo è un criterio molto importante in termini di SEO e puoi misurare l’esperienza utente del tuo sito web con questi consigli di Neil Patel.

Facile da usare

Detto di qualcosa che è facile da usare.

Contenuti generati dagli utenti I contenuti generati dagli utenti

sono qualsiasi tipo di contenuto pubblicato dagli utenti. Questi possono essere commenti, recensioni, immagini, video e post sui social media e molti altri.

Più importante è un contenuto generato dall’utente, maggiore è anche la SEO del sito. Inoltre, influenza il tuo successo sui social network ed è saggio interessarsene per includerlo in una buona strategia SEO.

Interfaccia utente (UI)

L’interfaccia utente si riferisce a tutto il contenuto del tuo sito web che viene visualizzato e interagisce con i tuoi utenti. Per attirare più visitatori, un’interfaccia utente deve essere:

  • semplice e priva di qualsiasi inutilità;[fusion_menu_anchor name=”V” class=””][/fusion_menu_anchor]
  • Ergonomica e piacevole con un armonioso mix di colori e caratteri;
  • coerente;
  • Intuitivo e anticipatore delle esigenze degli utenti;
  • Ecc…

L’obiettivo principale dell’interfaccia utente è fornire una buona esperienza utente.

V

Motore di ricerca verticale o motore di ricerca verticale

Questi motori di ricerca hanno funzioni specializzate e si concentrano su porzioni specifiche per svolgere la loro ricerca. Google ha anche diversi motori di ricerca come:

  • Google Maps;
  • Youtube ;
  • Google News ;
  • Google Immagini ;
  • Ricerca locale;
  • Etc…

Ottimizzazione video o ottimizzazione video L’ottimizzazione video

SEO Youtube definition

è una procedura volta ad aumentare la visibilità dei video. Questo processo si articola in due fasi finalizzate all’ottimizzazione del canale e del video stesso.

Questa pratica include azioni come:

  • Identificazione di parole chiave;
  • Uso corretto dei fari;
  • La produzione di una descrizione utile sia per i visualizzatori che per i crawler;
  • L’uso di miniature per consentire ai motori di ricerca di indicizzare rapidamente il video tra molti altri;
  • Ecc…

In effetti, il 52% dei consumatori afferma che guardare i video dei prodotti li fa sentire più a loro agio nell’andare avanti e fare un acquisto. Si tratta quindi di una vera e propria leva molto rilevante da aggiungere alla propria strategia.

Contenuti virali o

contenuti virali I contenuti virali sono tutti i media che raggiungono un tasso di popolarità in un periodo di tempo molto breve. Può essere un articolo, un’immagine, un video o un tweet che si diffonde molto velocemente sul web tramite backlink e social network.[fusion_menu_anchor name=”W” class=” “][/fusion_menu_anchor]

Visita o sessione

Una visita si riferisce a ogni volta che un utente visita il tuo sito web e trascorre il tempo di navigazione su di esso. Viene conteggiato, anche con un ex utente a condizione che 30 minuti separino le sue visite.

W

Sito Web o Sito Web

Secondo Wikipedia, un sito Web: “ è un insieme di pagine Web e risorse collegate da collegamenti ipertestuali, definite e accessibili da un indirizzo Web. Un sito è ospitato su un server web accessibile tramite la rete Internet globale, una intranet locale o anche dal server web stesso. Tutti i siti web pubblici costituiscono il World Wide Web. »

sito web o qualità del sito web

La qualità di un sito web è l’insieme dei criteri su cui i motori di ricerca si basano per classificare questo sito. Ecco alcuni elementi chiave che aiutano a valutare la qualità di un sito web:

  • Rilevanza del contenuto;
  • Dimensione del contenuto;[fusion_menu_anchor name=”X” class=””][/fusion_menu_anchor]
  • Coinvolgimento dei visitatori;
  • Segnali sociali;
  • profilo di collegamento a ritroso;
  • leggibilità;
  • Diversità dei media (video e immagini).

X

XML Sitemap o XML Sitemap

La Sitemap XML è un file di tipo XML che include tutti gli URL di un sito Web con alcune informazioni aggiuntive chiamate metadati. Aumenta la SEO grazie alla sua importanza nella scansione e nell’indicizzazione del sito web.

Esistono diversi tipi di mappe del sito che possono essere distinti o raggruppati nello stesso file. Abbiamo mappe del sito:

  • Immagine;[fusion_menu_anchor name=”Y” class=””][/fusion_menu_anchor]
  • Mobile;
  • Sito web di video;
  • Mappa del sito di Google News;
  • Mappa del sito hreflang.

La progettazione di una mappa del sito XML può essere eseguita automaticamente e pronta all’uso grazie ad alcuni strumenti dedicati. Neil Pal ti insegna come crearlo in 20 secondi.

Y

Yahoo

Yahoo moteur de recherche

Yahoo era una volta il principale motore di ricerca e di posta elettronica. Ad aprile 2019, Yahoo si è classificata al secondo posto tra i motori di ricerca con una quota di mercato del 4,81%.

Yandex

Yandex moteur de recherche russe definition

Yandex è il motore di ricerca preferito in Russia con un successo del 49,39% nel mercato russo e dello 0,58 a livello globale.

Yandex offre risultati classificati in geo-indipendenti e geo-dipendenti. Questa politica di distinzione dei risultati per regione facilita la promozione delle aziende con .

Pagine

YMYL YMYL (Your Money or Your Life) è una guida alla ricerca di Google che offre diversi consigli su:

  • Finanze;
  • Felicità ;
  • Salute ;
  • Educazione dei bambini;
  • nutrizione;
  • Ecc…

Questi suggerimenti possono influenzare la vita degli utenti di Internet nel bene o nel male a seconda della loro veridicità. Consapevole di questa importanza, Google rimane molto severo sui criteri per accettare una pagina YMYL per proteggere i suoi utenti.

YouTube

Youtube definition

YouTube è la più grande piattaforma di condivisione video e il secondo motore di ricerca più utilizzato dagli utenti di Internet al mondo. Il sito ha ora quasi due miliardi di utenti collegati mensilmente.

È anche una vera leva in termini di referenziazione naturale, soprattutto da quando i video di YouTube compaiono da qualche anno in cima ai risultati di ricerca. Ecco una guida di Neil Patel che dice molto a riguardo. 

Conclusione La

SEO è una disciplina molto ampia con un lessico molto ricco. Mentre alcune espressioni possono essere comprese facilmente, altre richiedono ulteriori spiegazioni. Inoltre, l’uso dell’inglese a volte complica il compito per coloro che non sono molto a proprio agio con questa lingua. Detto questo, è importante avere familiarità con questi termini se si desidera utilizzare la SEO come strategia per ottenere visibilità. Questo Glossario ha quindi lo scopo di aiutare chiunque desideri comprendere meglio la SEO. Oltre alle definizioni, include anche spiegazioni e risorse aggiuntive per approfondire l’argomento, se lo desideri. Si noti inoltre che è probabile che questo glossario venga aggiornato regolarmente al fine di integrare nuove espressioni che verranno create per questa disciplina.

A presto.

Leave a comment