Agenzia SEO >> Strumenti SEO >> 

Non seguire | Rel Nofollow Checkbox

Non seguire | Rel Nofollow Checkbox

Panoramica rapida degli strumenti : Non seguire

Rel Nofollow Checkbox Mise en avant

Il plug-in Rel Nofollow Checkbox è un plug-in di WordPress che aiuta i proprietari di siti Web ad aggiungere rel nofollow a collegamenti esterni nei loro post di WordPress.

Presentazione dettagliata dello strumento : Non seguire

DescrizioneCasella di spunta Rel Nofollow

I collegamenti esterni sono un fattore importante per i motori di ricerca quando determinano l’autorità di un sito Web per il posizionamento.

Ma a volte, non siamo ancora abbastanza fortunati da avere un profilo di backlink con solo link ricchi e autorevoli, il che compromette facilmente la SEO del sito web.

Per risolvere questa confusione SEO, Rel Nofollow Checkbox è stato sviluppato come plugin per aiutarti a rinnegare questo tipo di link nei tuoi post.

Per capire meglio come funziona questo strumento, rivediamo velocemente cosa si intende per Nofollow.

Nozione di Nofollow

Nofollow è un attributo avviato da Google per disabilitare determinati collegamenti nel codice HTML e in termini di SEO.

È un meta attributo, il che significa che non ha alcun impatto sull’uso dei collegamenti da parte dell’utente o sull’esistenza di questi collegamenti.

È un attributo che è essenzialmente un fattore di orientamento per i motori di ricerca.

Ecco alcune circostanze in cui questo attributo può essere applicato ai link:

Quando hai abbastanza link

I link in uscita possono aiutarti a migliorare le tue classifiche, ma funzioneranno solo se li usi con saggezza.

Quando hai troppi link sul tuo sito web, i motori di ricerca potrebbero finire per vedere le tue pagine come prive di valore.

Ciò potrebbe dare a Google l’impressione che tu stia configurando il tuo sito per fornire backlink ad altri siti o che tu stia scambiando backlink.

Queste tattiche sono in realtà disapprovate da Google e comportano immediatamente sanzioni algoritmiche.

Quando ti colleghi a una pagina di bassa qualità

Quando noti che ti sei collegato a siti Web di bassa qualità, dovresti immediatamente nofollow per aggrottare le sopracciglia.

Parlando di siti di bassa qualità, possiamo vedere:

  • Nuovi siti senza sforzi da parte dei proprietari;
  • Siti senza molto contenuto;
  • Siti con bassa autorità di dominio;
  • Eccetera.

Quando crei collegamenti a questi siti Web per motivi specifici, come il riferimento a un’immagine o a un modulo, puoi utilizzare il tag nofollow.

Quando ti colleghi a un sito irrilevante

A volte dovrai collegarti a una pagina che non è rilevante per la tua nicchia o settore.

Potrebbe essere importante reindirizzare i tuoi lettori a queste fonti che non sono correlate all’argomento principale del tuo blog in modo che scoprano determinate cose.

Per i motori di ricerca, invece, dovresti usare il tag nofollow perché Google in particolare utilizza questi link per capire meglio l’argomento principale su cui si basa il tuo blog.

Quando inserisci un link di affiliazione

Se fai marketing di affiliazione sul tuo blog, è importante contrassegnare tutti i tuoi link di affiliazione come nofollow.

Il collegamento naturale ai prodotti di affiliazione nei tuoi post può aiutarti a indirizzare il traffico verso tali prodotti e aumentare le tue vendite. Tuttavia, questi tipi di link sono dannosi per la SEO.

Anche se utilizzi un accorciatore di URL comeUn po’ o un plug-in, è meglio contrassegnare i collegamenti come nofollow.

Quando hai link generati dagli utenti

I contenuti generati dagli utenti si riferiscono a contenuti che non provengono da te, ma dagli utenti. Ciò include commenti sotto post di blog e post di forum. Puoi consentire ai lettori di lasciare link nei loro commenti, ma devi contrassegnarli come nofollow.

Come utilizzare il plug-in Rel Nofollow Checkbox per disapprovare un collegamento?

Per utilizzare il plug-in Rel Nofollow Checkbox, devi andare alla dashboard di WP, quindi a Plugin.

Il prossimo passo sarà trovareCasella di spunta Rel Nofollow nella barra di ricerca che verrà visualizzata dopo aver fatto clicsu “Aggiungi Ecollegare”.

Quando viene visualizzato il plug-in desiderato, è sufficiente fare clic sul pulsante “Installa”.

Non è sufficiente installare il plugin per usarlo, ma bisogna anche attivarlo in modo che sia visibile direttamente sulla dashboard di WordPress.

Dopo l’attivazione, vai all’editor visivo del post e fai clic sul pulsante Inserisci/modifica collegamento nella parte superiore della barra dell’editor visivo.

Vedrai una casella di controllo denominata rel=nofollow, ogni volta che desideri aggiungere un attributo nofollow in qualsiasi collegamento, seleziona semplicemente questa casella rel=nofollow.

Strumento Video : Non seguire

Galleria degli strumenti : Non seguire

Presentazione dell'azienda : Non seguire

Casella di spunta Rel Nofollow

Rel Nofollow Checkbox è un plug-in di WordPress che consente di aggiungere semplici caselle di controllo nel popup di inserimento o modifica del collegamento per includere l’attributo “nofollow”. Ciò al fine di limitare l’accesso a determinati collegamenti, indipendentemente dal fatto che siano indesiderati o meno.

Il plugin è stato sviluppato da Fabio Santos ed è disponibile in tre lingue.

Ha quasi 10.000 installazioni e rimane compatibile con le versioni 4.7 e successive di WordPress.

Rel Nofollow Checkbox è altamente raccomandato da molti specialisti di netlinking e ha molte recensioni positive.

 

Trova l'azienda : Non seguire

Non seguire sui social network

Altri strumenti correlati : Non seguire

Lascia un commento

Alexandre MAROTEL

Fondatore dell’agenzia SEO Twaino, Alexandre Marotel è appassionato di SEO e generazione di traffico su Internet. È autore di numerose pubblicazioni e possiede un canale Youtube che ha lo scopo di aiutare gli imprenditori a creare i loro siti Web e ad essere meglio referenziati su Google.

Altri strumenti SEO

Tutti gli strumenti SEO

Sorry, no content found.