Accoglienza  >> Strumenti >> SEO >> Piattaforma >>
Browser

Strumenti SEO per Browser :

Scopri l’elenco degli strumenti SEO per Browser :

Prezzo

Prezzo
  • Libero (48)
  • Freemium (17)
  • Pagato (16)

Obiettivi

Obiettivi
  • Ottimizzazione dei contenuti (78)
  • SEO tecnico (3)

Piattaforme

Piattaforme
  • Web (69)
  • Browser (6)
  • Wordpress (3)
  • Joomla (1)
  • Magento (1)
  • Shopify (1)
Recherche

Oggi gli strumenti SEO sono parte integrante del processo di ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca.

Il loro utilizzo diventa ancora più flessibile quando si presentano sotto forma di estensioni che puoi installare sul tuo browser.

Per quanto banali possano sembrare, le estensioni SEO possono analizzare a fondo il tuo sito Web e aiutarti a completare molte altre attività SEO.

Per capire meglio come funziona questa categoria di strumenti SEO, ti invito a continuare a leggere questo articolo.

Capitolo 1: Cosa sono gli browser ?

Prima di discutere di cosa significhi uno strumento per browser SEO, parleremo della nascita di strumenti sotto forma di estensioni del browser. 

1.1. Qual è la cronologia delle estensioni in generale?

Le estensioni del browser hanno visto la luce nel 1999 con il quarto aggiornamento del browser Explorer di Microsoft. Ma la loro popolarità è diventata realtà solo anni dopo la loro invenzione.

Le prime estensioni, chiamate ”Explorer Bars”, sono note per essere barre degli strumenti che possono essere facilmente aggiunte al tuo browser per consentirti di personalizzare il tuo browser in base alle tue esigenze.

Data la facilità di navigazione che le estensioni portavano in Microsoft Explorer, anche altri browser erano interessati a questa tecnologia.

Ad esempio :

  • Firefox è stato inventato nel 2004 con l’adozione immediata come estensione del browser;
  • Opera mini ha anche dato la possibilità di aggiungere estensioni al suo browser dal 2009;
  • Questo è seguito da Google e Safari nel 2010;
  • E anche Microsoft Edge, che ha adottato questa tecnologia solo nel 2016.

Proprio come sviluppatori e negozi di terze parti come App Store e Google Play hanno reso popolari le app, le estensioni sono cresciute rapidamente in popolarità una volta che potevano essere create e distribuite tramite negozi online proprietari.

1.2. Che cos’è un’estensione del browser SEO?

Uno strumento browser SEO è un piccolo software che non solo apporta modifiche al modo in cui un utente può visitare le pagine Web, ma esegue anche diverse attività per la SEO di un sito Web.

L’ottimizzazione dei motori di ricerca è una disciplina abbastanza ampia che comprende una serie di attività quotidiane.

In questo caso, uno strumento per browser SEO può aiutarti ad automatizzare i processi SEO con funzionalità come:

  • controlli di reindirizzamento regolari;
  • Ispezione dei metadati delle tue pagine;
  • Verifica dei codici di stato HTTP;
  • Ricerca di collegamenti interrotti;
  • Eccetera. 

Un’estensione SEO è solitamente focalizzata su un singolo obiettivo che dovrebbe essere facilmente compreso. Anche se l’estensione ha più componenti o diversi livelli di funzionalità, tutto dovrebbe contribuire al raggiungimento dello stesso obiettivo.

Le estensioni del browser SEO non solo eseguono la scansione di un sito Web o di Internet in generale, ma forniscono anche informazioni rilevanti sulle prestazioni SEO del tuo sito o sulle parole chiave.

Se stai cercando un’estensione SEO per migliorare le prestazioni e l’esperienza utente del tuo sito web, Google Chrome offre migliaia di estensioni nel Chrome Web Store proprio come altri browser come Firefox e Opera che offrono anche un’ampia scelta. .

Insieme ai tre browser sopra menzionati, Microsoft Edge ha anche una varietà di estensioni che forniscono funzionalità specializzate aggiuntive, come i pulsanti di registrazione per le pagine dei social media della concorrenza e la funzionalità di stampa dei report di analisi in PDF.

Si segnala inoltre che la stessa estensione può essere disponibile per più browser contemporaneamente.

Molte estensioni SEO per browser sono create dagli stessi fornitori di browser, mentre altre provengono da negozi di sviluppatori di terze parti. 

In questo caso, può essere difficile confermare l’autenticità di alcune estensioni SEO.

Fortunatamente, la maggior parte dei browser offre una selezione di estensioni consigliate in base alle attività che stai cercando di eseguire sul tuo sito.

Capitolo 2: Che ruolo può svolgere un’estensione SEO sul riferimento naturale del tuo sito?

Gli strumenti SEO sotto forma di estensioni per i browser possono svolgere tutte le attività SEO che uno strumento SEO online e alcuni possono anche andare oltre:

2.1.analisi della concorrenza

sono in grado di fornire non solo il numero totale di parole chiave su una pagina, ma anche un’analisi completa della densità di tali parole chiave.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/02/19-SEO-Competition-Calculator.jpg 

In poche parole, puoi utilizzare gli strumenti dei browser SEO per conoscere la strategia per le parole chiave dei tuoi concorrenti e capire come li ha aiutati a posizionarsi bene nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Avendo la tua conoscenza della strategia delle parole chiave che rende il tuo concorrente di successo, ti dai tutte le possibilità di superarlo.

parole chiave target che ti danno un vantaggio nel mercato, gli strumenti di estensione dell’analisi competitiva SEO ti consentono di capire quanto sia difficile classificarsi su ciascuno di quei termini di ricerca e giungere a una conclusione. per cercare idee per parole chiave uniche.

2.2.analisi del sito Web

possono coprire molte aree del tuo sito Web quando si tratta di esaminarlo tecnicamente. 

  • Prestazioni del sito 

La maggior parte degli strumenti di estensione ti consente di studiare la SEO tecnica di un sito Web attraverso le metriche delle prestazioni.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/05/5-Performance-du-site.png 

Gli strumenti SEO del browser con questa funzione ti consentono di migliorare la SEO del tuo sito web offrendo solitamente metriche di performance che puoi utilizzare per aiutare Google a classificare meglio il tuo sito.

Ad esempio, la metrica della tempestività è una metrica delle prestazioni che uno strumento SEO del browser può fornire per contrassegnare diversi URL che bloccano il rendering di fogli di stile HTML, script e importazioni.

Inoltre, la prima esperienza di un utente con il tuo sito web avviene attraverso il contenuto principale della tua pagina. 

Il primo dipinto significativo è quindi la metrica fornita dagli strumenti SEO per i browser per misurare le prestazioni del tuo sito web da questa angolazione. Pertanto, più basso è questo punteggio, più veloce sarà il caricamento davanti all’utente.

Inoltre, gli strumenti SEO del browser possono testare la latenza di input stimata di un sito Web per un punteggio target di, in genere, 50 ms.

Osservando le metriche delle prestazioni da più angolazioni, avrai un quadro più chiaro di come sta procedendo il tuo sito e su quali aree devi concentrarti per aumentare la tua visibilità.

La maggior parte di questi strumenti ti suggerisce misure di miglioramento che non solo ti aiutano a posizionarti più in alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP), ma ti aiutano anche a rimanere conforme alle migliori pratiche di sviluppo web.

  • Accessibilità

Un’altra metrica di analisi tecnica che gli strumenti SEO del browser possono offrire riguarda l’accessibilità del tuo sito web.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/05/11-Accessibility.png 

In sostanza, è una metrica che offre opportunità per migliorare la disponibilità e l’esperienza del cliente della tua app mobile o del tuo sito web.

Se vuoi assicurarti che i tuoi clienti possano utilizzare e navigare facilmente nel tuo sito, gli strumenti dei browser SEO di solito forniscono un rapporto sul miglioramento dell’accessibilità che puoi monitorare.

Rendere il tuo sito accessibile a tutti consentirà a più clienti di trovare e utilizzare i tuoi prodotti o servizi.

Non solo questo ti dà una migliore possibilità di posizionarti bene nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, ma il tuo marchio sarà instillato nella testa degli utenti e loro si ricorderanno di te.

Gli strumenti SEO incentrati sull’accessibilità per i browser in genere includono impostazioni come:

  • Struttura dell’elemento: questa impostazione consente di organizzare correttamente il contenuto HTML per rendere le pagine più facili da leggere;
  • ombreggiatura Contrasto : questa impostazione garantisce semplicemente che chiunque, di qualsiasi età, possa leggere facilmente i tuoi contenuti;
  • Denominazione degli elementi: questo parametro ti permette di nominare correttamente ogni elemento presente in ogni pagina del tuo sito web;
  • Descrizioni degli elementi: questo aiuta a garantire che i motori di ricerca leggano ogni elemento della tua pagina senza sforzo.

Questi strumenti non saranno certamente in grado di esaminare tutti i suggerimenti di accessibilità, ma ti diranno anche quali audit hai superato, altri controlli che devono ancora essere eseguiti.

  • Migliori pratiche

Un’altra metrica cruciale per gli strumenti SEO del browser è la misurazione delle migliori pratiche.

https://www.digital-coach.com/wp-content/uploads/2021/10/analisi-lighthouse-best-practices.jpg 

Sebbene gli strumenti SEO basati su browser non forniscano necessariamente dati accurati sulle prestazioni, possono offrire suggerimenti per migliorare sia l’esposizione che l’esperienza del cliente, in particolare per i siti mobili.

  • SEO

è un’altra metrica fornita da alcuni strumenti SEO per browser per aiutare i progettisti di siti Web e gli specialisti SEO ad analizzare le capacità dei loro siti Web di apparire organicamente in cima alle SERP.

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSYp1g53xq8X2_LcmuTyUKks6iN3PZKT6qUmaLlEcteNk9pWCOgb1lP1Z6m0IYo3rCNLSg&usqp=CAU 

La misurazione SEO fornisce dati chiave per valutare quanto bene la tua pagina è ottimizzata per posizionarsi nei risultati dei motori di ricerca.

Molti altri fattori SEO potrebbero non essere presi in considerazione da questi strumenti, ma gli obiettivi più importanti sono comunque raggiungibili.

2.3. Analisi dei risultati di ricerca di Google

Oggi esistono diversi strumenti SEO per browser che rendono più gestibile la ricerca approfondita delle parole chiave, consentendoti di individuare rapidamente le parole chiave a cui vuoi rivolgerti. Oltre alle parole chiave generali, puoi anche studiare le metriche a livello di dominio e pagina.

Ad esempio, con l’estensione SEO Ahrefs sarai in grado di trovare varie metriche che possono aiutarti a migliorare il traffico del tuo sito web:

  • a livello di dominio 
  • Ahrefs Rank;
  • Classifica dei domini Ahrefs;
  • Backlink;
  • dominio di riferimento;
  • Traffico di ricerca organico;
  • Classifica delle parole chiave.
  • dei domini a livello di pagina
  • Classifica URL Ahrefs
  • Backlink;
  • domini di riferimento;
  • Ricerca organica;
  • Difficoltà delle parole chiave.

Prestando attenzione a questi dati, sarai in grado di determinare meglio se il targeting di questa parola chiave ti gioverà.

2.4. Analisi delle metriche social Le metriche social 

ti consentono di conoscere il numero di volte in cui una pagina web è stata condivisa su siti di social network come Facebook, Twitter e Google+.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2019/11/Partage-social-media-reseaux-sociaux.png  

Ad esempio, queste informazioni possono essere trovate in Open Site Explorer per dimostrare la popolarità o la notorietà di una particolare pagina web.

Sebbene alcune persone sostengano che le metriche dei social media non influiscano sulle classifiche di ricerca organiche, i contenuti popolari possono comunque generare traffico significativo, quindi vale la pena prestare attenzione a questi numeri.

2.5. Analisi degli elementi sulla pagina

Semplici estensioni del browser possono essere utilizzate per ispezionare gli elementi HTML, il che è importante per la SEO. 

Con gli strumenti di seo del browser, puoi studiare tutti gli elementi di un sito web che sono importanti per l’ottimizzazione piuttosto che dover controllare manualmente il codice sorgente o ispezionare elementi specifici. Questi singoli elementi di una pagina si combinano per definire quanto sia ottimizzata una pagina web per i motori di ricerca. 

Visualizzando tutto in un unico posto, i SEO possono ottenere informazioni rapide e accurate sull’ottimizzazione di una pagina.

Parlando di elemento on-page, ecco alcuni esempi che puoi ottenere:

  • URL della pagina

Come ben ci conosci, l’URL è l’indirizzo di una specifica pagina web. 

Per coloro che cercano di migliorare il posizionamento del proprio sito web sui motori di ricerca, è fondamentale verificare se l’URL contiene parole chiave mirate e se è facile da leggere e navigare per gli utenti. 

Un’altra cosa da notare sull’URL, la bandiera che a volte può essere vista accanto ad esso simboleggia il paese di destinazione della pagina web.

  • pagina

titolo della pagina, noto anche come tag del titolo, è ciò che appare nella parte superiore della finestra di un browser Web e nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. È importante assicurarsi che la parola chiave sia visibile nel tag del titolo ai fini della SEO.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/01/1-Balise-Title-1.jpg 

Il tag title è l’elemento più importante per l’ottimizzazione on-page, è ciò che appare nella parte superiore della finestra di un browser web e nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Per questo, devi assicurarti di includere la tua parola chiave principale nei tuoi titoli per renderli più ottimizzati.

È inoltre importante notare che secondo le regole sulla referenziazione naturale, il titolo di una pagina non deve superare i primi 70 caratteri. 

Fortunatamente, molti plugin SEO elencano anche il conteggio dei caratteri del tuo titolo per aiutarti a rimanere entro questo limite.

  • Meta descrizione

Sebbene la meta descrizione non influisca direttamente sulle classifiche di ricerca, è comunque una parte essenziale della SEO. In effetti, la meta descrizione descrive una pagina Web agli utenti che effettuano ricerche nelle SERP per guidare la loro decisione sui clic.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/01/balise-meta-description-2.png 

Ai fini della SEO, è importante dare la priorità alle frasi chiave nella meta descrizione in modo che appaiano in grassetto quando i clienti cercano SERP che includono quelle parole specifiche. 

C’è anche un limite di 155 caratteri secondo Google che devi rispettare, questo ti verrà indicato quando utilizzerai una buona estensione per SEO.

  • Titoli dei contenuti (H1, H2) 

I tag del titolo sono elementi HTML che, come suggerisce il nome, designano i titoli delle sezioni di una pagina web. Di solito hanno uno stile accattivante, come colori più luminosi o una dimensione del carattere più distintiva.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2019/08/Les-titres-Twaino-800×530.png 

Un ottimo modo per migliorare il posizionamento delle tue pagine web è assicurarti che la frase o la parola chiave target appaia nei tuoi titoli.

  • Rapporto testo/testo HTML/codice

Le estensioni SEO che offrono questa funzione forniscono dati sulla dimensione del file HTML della pagina web, come il numero di caratteri contenuti in quel file. 

In questo modo, ti verrà anche rivelata la proporzione di testo effettivamente scritto rispetto al codice presente sul sito.

Sebbene il rapporto esatto non abbia importanza, è più probabile che le pagine Web con contenuti più sostanziali si classifichino per le parole chiave target, nonché per le variazioni a lungo termine.

  • Grassetto/Forte e Corsivo

Enfatizzare il contenuto con modifiche ai caratteri come grassetto o corsivo può influire sulla leggibilità, ma l’impatto sulla SEO non è abbastanza evidente.

  • Testo

alternativo Le estensioni di analisi sulla pagina raccolgono dati di testo alternativo da tutte le immagini sulla pagina.

Il testo alternativo è un attributo dell’immagine che sostituisce l’immagine quando non può essere visualizzata e fornisce anche ai motori di ricerca informazioni sull’oggetto dell’immagine. Poiché i motori di ricerca utilizzano questi dati per interpretare le immagini, il testo alternativo è diventato molto importante nella SEO on-page.

https://www.twaino.com/wp-content/uploads/2021/09/PARTIE-5-Carrousel_ALT-Text-02-Alt-text-Obligatoire.png 

Pertanto, assicurati che qualsiasi immagine su una pagina del tuo sito Web abbia un testo alternativo. Quindi controlla che sia rilevante per l’immagine e, se necessario, menziona la tua parola chiave di destinazione.

  • lo stato HTTP

mostrano informazioni sulle pagine che non rispondono con un codice di stato 200. I codici HTTP indicano se una pagina viene caricata correttamente, se c’è un reindirizzamento o quale errore si verifica quando non viene caricata.

Se vuoi assicurarti che l’autorità di collegamento venga trasferita alla nuova pagina di destinazione, cerca i reindirizzamenti 301. Le pagine che utilizzano reindirizzamenti 302 non manterranno alcuna autorità di collegamento, quindi dovrebbero essere evitate se possibile.

Se navighi frequentemente sul web, è probabile che tu abbia visto questi codici di stato più di una volta:

  • 200 OK: questo codice indica che la pagina che hai richiesto è stata caricata con successo;
  • 301 Spostato in modo permanente: significa che la pagina che hai richiesto è stata spostata in modo permanente su un nuovo URL e verrai reindirizzato lì automaticamente. Il vantaggio qui è che l’autorità di collegamento del vecchio URL viene ancora conservata;
  • 302 Spostato temporaneamente: questo codice indica che la pagina a cui stai tentando di accedere è stata spostata su un nuovo URL, ma questo è solo temporaneo. Verrai reindirizzato automaticamente, ma l’URL originale non manterrà la sua posizione o autorità;
  • 403 Proibito: questo codice indica che il server non consente di visualizzare l’URL. Questa restrizione può essere intenzionale;
  • 404 Non trovato: significa che la pagina richiesta non è stata trovata sul server. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che la pagina non esiste più o è presente un errore nell’URL;
  • 500 Internal Server Error: questo codice indica che il web server non è in grado di caricare la pagina richiesta a causa di un errore;
  • 503 Servizio non disponibile: il server web non è disponibile per manutenzione. I codici 503 sono impostati per orari specifici in cui il sito Web non deve essere visualizzato per manutenzione.

2.6. Analisi

di Schema.org Schema.org è un approccio basato su tag per strutturare i dati sul Web, fornendo ai motori di ricerca informazioni aggiuntive sul contenuto e sulla struttura del sito. 

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2020/12/12-benefits-schema.org_-1-768×508.jpg 

I dati di markup di Schema.org possono quindi essere visualizzati in modi più interessanti, ad esempio in formati personalizzati per le recensioni o informazioni sull’indirizzo commerciale nei risultati di ricerca.

Quindi, al giorno d’oggi ci sono estensioni SEO del browser che ti consentono di contrassegnare facilmente ed efficacemente pagine, video e prodotti.

2.7. Analisi degli attributi generali di una pagina web

Molte estensioni oggi possono aiutarti a ottimizzare le caratteristiche tecniche di una pagina web.

Sebbene non sia necessariamente visibile, ogni elemento di una pagina può avere un effetto significativo sulla SEO di quella pagina. Questi dati ti consentono di vedere in che modo i tuoi sforzi influiscono sull’indicizzazione e sul rendimento del tuo sito. 

Ecco una panoramica di ciò che troverai:

  • Meta Robots

Il tag Meta Robots, che si trova nella sezione <head> del file HTML di una pagina web, fornisce funzionalità simili a un file robots.txt, tranne per il fatto che “ti permette di controllare la ricerca accesso al motore dal codice di una determinata pagina.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/01/IMAGE-SOCIAL-MEDIA-BALISE-META-ROBOTS.png 

Il contenuto del meta tag robot di una pagina web è importante per l’ottimizzazione dei motori di ricerca perché può determinare se una pagina verrà indicizzata o meno. Ad esempio, se il tag dice “noindex”, tutti gli sforzi per ottimizzare la pagina andranno sprecati.

I tag sono istruzioni che dai ai motori di ricerca.

  • Rel=”canonical”

È importante utilizzare il tag canonical per evitare contenuti duplicati. 

Indica a Google quale versione principale di una pagina web tra molte altre con contenuti simili e quale dovrebbe essere indicizzata. 

Ad esempio, se stai lavorando su un sito di e-commerce, potresti avere pagine diverse per ogni taglia e colore di un articolo. 

Aggiungendo un tag rel=’canonical’ alle pagine che rimandano alla pagina principale del prodotto, puoi assicurarti che solo quella pagina sia indicizzata e non le altre dedicate a ciascuna variante.

L’aggiunta di tag canonici autoreferenziali a una pagina Web è una misura preventiva per garantire che gli URL generati dinamicamente, ad esempio il markup della campagna, non generino contenuti indicizzati duplicati .

  • caricamento

Qui puoi anche vedere quanto tempo impiega la pagina web per caricarsi. Questo è importante perché un sito Web a caricamento lento dissuaderebbe i potenziali clienti dal rimanere sul tuo sito, il che potrebbe portare a vendite o conversioni inferiori.

https://www.twino.com/wp-content/uploads/2021/02/Speed-of-web-pages.png 

Non solo gli utenti non vogliono aspettare un sito web lento, ma Google considera anche il tempo di caricamento della pagina un fattore di ranking. Se non hai mai verificato la velocità del tuo sito, di solito ci sono estensioni gratuite per questo.

  • URL della cache di Google

Questa è una versione cache della pagina web che alcune estensioni SEO consentono di visualizzare e studiare, il che è importante per la SEO. 

La cache ti consente di vedere se la pagina è stata indicizzata e fornisce anche informazioni dettagliate su ciò che Google vede quando esegue la scansione e indicizza la pagina.

Capitolo 3: Come trovare il plugin SEO giusto?

Prima di discutere i consigli per la scelta del miglior strumento per i browser SEO, ecco un elenco di 5 tra i più efficienti sul mercato:

3.1. Le migliori estensioni SEO

Esaminiamo rapidamente questo elenco:

3.1.1. SEO Quake di SEMrush

SEO Quake è un ottimo strumento per l’ottimizzazione on-page. In dettaglio, questo strumento ti consente di assicurarti che il tuo sito web sia strutturato in modo tale da posizionarsi più in alto nei risultati dei motori di ricerca. Ciò include l’aggiunta di parole chiave pertinenti, la scrittura di meta descrizioni convincenti e altro ancora.

3.1.2. L’estensione

Ubersuggest Ubersuggest è un’estensione di Chrome che può portare la tua SEO a un livello superiore, secondo Devin Ahern di Mid Florida Material Handling. Copre molti aspetti SEO come l’analisi del ranking delle parole chiave, il volume di ricerca al mese di quei termini di ricerca, i backlink e le loro fonti, ecc.

3.1.3. Mozbar

Mozbar Chrome SEO ti offre molte funzionalità per aiutarti ad analizzare rapidamente le pagine web. Ad esempio, quando cerchi una parola chiave su Google, i punteggi PA e DA vengono visualizzati sotto ogni risultato del motore di ricerca, fornendoti informazioni utili prima di fare clic su una pagina.

3.1.4. Similar Web

Similar Web è un’estensione SEO per Chrome e Firefox. Consente agli utenti di visualizzare i dati sul traffico del sito Web e le metriche chiave per qualsiasi sito, inclusi il tasso di coinvolgimento, il ranking del traffico, il ranking delle parole chiave e la fonte di traffico. Se vuoi trovare metodi SEO efficaci o studiare le tendenze web, questo strumento è perfetto per te.

3.1.5. Serpstat Website SEO Checker

Il plug-in Serpstat ti fornisce un elenco completo di metriche, analisi e suggerimenti SEO. Quando apri una pagina web e fai clic sull’icona Serpstat, ottieni un audit SEO completo del dominio, inclusi visibilità, traffico, conteggio delle parole chiave, principali concorrenti nel dominio e altro ancora. 

Serpstat ha tre caratteristiche principali: metriche SEO on-page, analisi della pagina e analisi del dominio. Queste funzionalità sono essenziali per aiutarti a migliorare il posizionamento sui motori di ricerca del tuo sito web.

3.2. I modi migliori per selezionare la giusta estensione SO

Sebbene le estensioni SEO siano molto pratiche e abbiano ottime prestazioni come strumento di riferimento naturale, possono sembrare compromettenti.

Per fare ciò, ecco le migliori pratiche da adottare:

  • Non installare troppe estensioni: avere troppe estensioni non necessarie in esecuzione sul tuo browser può rallentare il tuo computer e renderlo più vulnerabile agli attacchi, quindi mantienine solo alcune – alcune delle più essenziale;
  • Installa le estensioni solo dai negozi web ufficiali : gli specialisti della sicurezza esaminano a fondo tutti gli strumenti SEO offerti nei negozi ufficiali per assicurarsi che siano sicuri e affidabili;
  • Presta attenzione ai permessi richiesti dalle estensioni: se un’estensione già installata sul tuo computer richiede una nuova autorizzazione, questo dovrebbe sollevare immediatamente i tuoi dubbi sulla sua sicurezza. Verifica sempre le autorizzazioni di un’estensione e assicurati che corrispondano alle funzionalità dell’app prima di installarla. Se non riesci a trovare una spiegazione logica del motivo per cui sono necessarie determinate autorizzazioni, probabilmente è meglio non installarlo.

Riepilogo

In generale, gli strumenti SEO per browser/navigatori sono moduli che puoi semplicemente aggiungere al tuo browser per svolgere attività di riferimento naturali sul tuo sito Web come analisi della concorrenza, studio delle prestazioni del sito, ricerca di parole chiave, ecc. In questo articolo, abbiamo dettagliato tutto ciò che devi sapere sugli strumenti dei browser SEO.